attentato a Cizre

Turchia: i curdi colpiscono ancora. Autobomba al commissariato

Diversi feriti sono stati trasportati nel vicino ospedale. L'attacco è avvenuto a circa 50 metri dal quartier generale della polizia della città, rimasto danneggiato

Redazione
Turchia: i curdi colpiscono ancora. Autobomba al commissariato

Da mesi il sud-est della Turchia è vittima di attacchi dinamitardi curdi

Un'autobomba è esplosa venerdì contro un posto di blocco della polizia nel sud-est della Turchia. È quanto riporta l'agenzia di stampa Anadolu, riferendo che diversi feriti sono stati trasportati nel vicino ospedale. L'attacco è avvenuto a circa 50 metri dal quartier generale della polizia della città di Cizre, rimasto danneggiato.


Secondo Anadolu l'attacco è stato realizzato dai ribelli curdi. Per il momento le tre vittime riportate dai media non sono state confermate - l'agenzia parla solo di numerosi feriti - ma la stazione di polizia ha subito gravi danni. Già settimana scorsa un'altra autobomba era stata fatta esplodere nei pressi di un commissariato a Van, nel sud-est della Turchia, causando tre morti tra i civili e quaranta feriti (due, tra i militari. L'attentato infatti era diretto alla stazione di polizia di Ipekyolu). Anche il quel caso la paternità dell'attentato è stata attribuita ai curdi del Pkk.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Barista violentata, preso il presunto autore: è rumeno
Era ai domiciliari per altri reati, non poteva uscire di notte

Barista violentata, preso il presunto autore: è rumeno

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU