che ripopolano a fare?

Prima gli orsi, adesso i lupi. Il Trentino pronto a farli fuori

Come nel film Jurassic Park. Prima si ripopolano aree abitate con animali feroci, poi si scopre che creano problemi. Ma non sarà per i soldi della Ue?

Alfredo Lissoni
Prima gli orsi, adesso i lupi. Il Trentino pronto a farli fuori

"Siamo impegnati a livello europeo per ottenere un allentamento della disposizione di tutela per i lupi, in quanto l'animale non rientra più tra le specie minacciate di estinzione". Lo ha detto l'assessore altoatesino, Arnold Schuler, che ha incontrato contadini e gestori di alpeggi per discutere del problema della presenza di lupi e delle razzie negli alpeggi. Allevatori hanno riportato le pecore anticipatamente negli ovili a valle, dopo che alcuni capi erano stati azzannati all'alpeggio.


Oltre che in Europa, sul piano nazionale, ha aggiunto l'assessore, "siamo al lavoro per definire il cosiddetto piano di gestione del lupo" ed "è in elaborazione una norma di attuazione che nelle situazioni di necessità concederà alla Provincia la facoltà di prelevare lupi e orsi". Per i grandi predatori, infatti, la competenza è statale e lo spazio di manovra della Provincia è più ridotto. L'Alto Adige è troppo densamente abitato rispetto alla presenza di lupo e orso". C'è da chiedersi a che pro, allora, si chiedano soldi alla Ue e si sottoscrivano progetti per riportare belve feroci in zone abitate, se poi gli animali devono essere abbattuti.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia
tensioni al confine Italia-Francia, vandalizzato golf club Claviere

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia

Autostrade per l’Italia asfalta le responsabilità
L'AMOR PATRIO AI TEMPI DEL CASELLO

Autostrade per l’Italia asfalta le responsabilità


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU