Individuati gli scippatori

Roma, fermato un rom del campo nomadi per la morte della studentessa cinese

Arrestato un ventenne e denunciato un sedicenne, si cerca ancora un terzo uomo. Salvini: "La Raggi ha dormito su quel campo, ci vogliono le ruspe"

Redazione
Roma, fermato un rom del campo nomadi per la morte della studentessa cinese

Salvini nel campo rom e Zhang Yao. Composizione da foto ANSA

Hanno un volto gli scippatori che nella tarda mattinata del 5 dicembre alla periferia della Capitale hanno rubato la borsetta a Zhang Yao, la studentessa cinese ventenne morta poco dopo colpita da un treno in corsa mentre cercava di inseguirli. Sono giovani nomadi del vicino campo di Via Salviati; uno dei due ha soltanto 16 anni. La polizia li ha individuati dopo pressanti controlli nell'insediamento alla periferia est della Capitale: il più grande, un 20enne con precedenti, è stato fermato sabato con l'accusa di furto con strappo, mentre il minorenne è stato solo denunciato. Gli investigatori della Squadra Mobile di Roma, che stanno cercando ancora un terzo complice, li ritengono responsabili del decesso della cinese: ora potrebbero essere accusati di morte come conseguenza di altro reato, ovvero il furto della borsa della ragazza.

Le indagini della polizia si erano fin da subito concentrate sull'insediamento nomadi poco distante dal punto in cui la ragazza è stata travolta dal convoglio e dall'Ufficio immigrazione dove si era recata con due amiche a prendere il permesso di soggiorno. I due giovani, prelevati insieme ad altri tre, sono stati interrogati negli uffici della Squadra mobile di Roma dai Pm. Al termine degli interrogatori è scattato il fermo nei confronti del maggiorenne e la denuncia per il minore. Le indagini ora vanno avanti per rintracciare il terzo complice, anche lui ripreso in lontananza dalla telecamera di videosorveglianza di una ditta che inquadra il binario dove la studentessa cinese, che frequentava un corso di moda all'Accademia delle Belle Arti, è stata sbalzata da un treno in transito finendo in un dirupo pieno di rovi profondo circa tre metri.

Ricostruite dagli investigatori, inoltre, le ultime ore di vita di Zhang Yao. Dopo aver ritirato il permesso di soggiorno al vicino Ufficio Immigrazione della Questura, la ragazza è stata scippata della borsetta mentre era all'interno della stazione ferroviaria di Tor Sapienza da tre persone fuggite poi a piedi sui binari. La studentessa, probabilmente spinta dal fatto che all'interno della borsa aveva anche il documento appena preso, ha inseguito i ladri ed è stata poi travolta da un treno, dopo essersi fermata sui binari per alcuni minuti perché aveva perso di vista gli scippatori. "Avevamo chiesto ordine e pulizia nel campo nomadi di Via Salviati a Roma. Lo avevo visto con i miei occhi alcuni mesi fa: ora dal prefetto e dal questore ci aspettiamo le ruspe. La sindaca Raggi ha dormito anche su questo", ha commentato il segretario leghista Matteo Salvini.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio
chiedeva soldi davanti al centro commerciale di guidonia

Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio

Re Mida
Matteo Salvini, da Gianburrasca a stratega della politica nazionale. Come nasce un leader

Re Mida


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU