ANCORA SCANDALI IN CAMPIDOGLIO

L'Anticorruzione solleva il conflitto d'interessi sulla nomina del fratello di Marra

In una nota, l'organismo guidato dal magistrato Raffaele Cantone, sostiene che il sindaco del Movimento Cinque Stelle "sapeva del conflitto d'interessi"

Fabio Cantarella
L'Anticorruzione solleva il conflitto d'interessi sulla nomina del fratello di Marra

Virginia Raggi. Foto ANSA

Sei mesi di veleni, tra dimissioni, inchieste e scandali. Questa è la fotografia del primo semestre del governo romano del Movimento Cinque Stelle con in testa il sindaco Virginia Raggi. Emerge una gestione caratterizzata da scarsa trasparenza (a proposito: che fine hanno fatto le tanto sbandierate dirette streaming?) oltre che da concreta incapacità ad amministrare la città.

Dopo l'arresto di Raffaele Marra, uomo di fiducia del sindaco, un'altra ombra si abbatte sul sindaco grillino: l'Autorità nazionale anticorruzione presieduta da Raffaele Cantone ha trasmesso alla procura di Roma e alla Corte dei Conti gli atti sulla nomina a responsabile del Turismo del Campidoglio di Renato Marra, fratello di Raffaele, l’ex capo del Personale arrestato per corruzione. Virginia Raggi in persona si era assunta la responsabilità della nomina ritenuta illegittima e dunque rischia l’iscrizione nel registro degli indagati per abuso d’ufficio.

Secondo l'Anac, che ha passato al setaccio gli atti del procedimento, si ritiene "configurabile il conflitto di interessi" e - aggiunge la nota - "questa contestazione sussiste sia nel caso in cui il dirigente abbia svolto un mero ruolo formale nella procedura che nell'eventualità di una sua partecipazione diretta all'attività istruttoria, come sembrerebbe emergere dall'ordinanza sindacale n. 95/2016".

L'Autorità nazionale anticorruzione punta il dito contro il sindaco del Movimento Cinque Stelle: "sapeva del conflitto di interessi, anche se ciò non è sufficiente per rimuoverlo". Il sindaco, secondo l’Anticorruzione, avrebbe dovuto escludere del tutto Raffaele Marra dalla nomina del fratello.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè
Avanti, in Italia ci sono soldi per tutti

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU