lo chiamarono "la dottora"

Nell'era del gender, anche Doctor Who diventa donna

Prima era toccato al suo irriducibile nemico, diventare una poco credibile Signora del Tempo. Adesso la Bbc cede alle lusinghe dei radical-chic e...

Alfredo Lissoni
Nell'era del gender, anche Doctor Who diventa donna

Nell'anno di Harvey Weinstein, in cui le donne riprendono coraggio e decidono di non voler più accettare alcun tipo di sopruso da parte degli uomini, giunge quasi simbolica (ma in realtà era già stata decisa da tempo, come pure per l'irriducibile cattivo, il Maestro) la svolta della Bbc nella sua serie più antica e fortunata (con 54 anni di programmazione - continuativa dal 1963 al 1989 e ripresa nel 2005 - e più di 800 episodi detiene il record di serie televisiva di fantascienza più longeva al mondo), Doctor Who.


Il celebre Dottore, alieno viaggiatore del tempo sulla sua navicella a forma di cabina telefonica inglese degli anni '60 (piccola fuori e enorme all'interno), l'ultimo Signore del Tempo proveniente dal pianeta Gallifrey che combatte contro malvagi alieni (Dalek, Cybermen, Coscienza Nestene, Angeli piangenti, il Silenzio, Sontaran, Macra, Vervoid) per salvare l'universo dalla precoce distruzione, non è immortale, ma rinasce periodicamente sotto altra forma. Lo fa da 36 stagioni. Ma la novità, annunciata e ora vista da milioni di spettatori sulla Bbc la sera di Natale, è che il dodicesimo Dottore, Peter Capaldi, si rigenera nel classico episodio speciale di Natale in... una donna.


La voce girava da tempo sui social e ora è stata confermata. Lo speciale di Natale dell'undicesima stagione si intitola "Twice Upon a Time" e segna la fine di un'era oltre a rappresentare un rischio enorme per la Bbc: i fan sono infatti in fibrillazione e molti sui social si sono espressi con forte scetticismo per la svolta al femminile del loro eroe. Il tredicesimo Dottore è Jodie Whittaker: alla fine della trasmissione speciale di un'ora del giorno di Natale, l'attore scozzese Capaldi "ha rigenerato" l'attrice inglese, scelta per interpretare il signore del Tempo del nuovo showrunner Chris Chibnall (già autore di un altro show britannico di successo, Broadchurch), che ha rilevato la serie dopo la partenza di Steven Moffat.


Chibnall ha già scritto un numero di episodi per Doctor Who, tra cui storie per il Decimo e Undicesimo Dottore, interpretate rispettivamente da David Tennant (Jessica Jones) e Matt Smith (The Crown). Lo sceneggiatore ha interpretato ruoli da showrunner nello spin-off dello spettacolo Torchwood, nella serie di leggende arturiane Camelot per Starz e nella versione di Law & Order in Gran Bretagna. Confermato, almeno per ora, anche l'addio di Mark Gatiss, storico sceneggiatore e collaborato di Moffat fin dal 2010.


Già la scelta di far ricoprire il ruolo del Dottore a Capaldi (simpatico nell'episodio I fuochi di Pompei, tragico nello spin off-Torchwood) era stata infelice, vista l'età avanzata dell'attore, la qual cosa fu motivata con un infelice ritorno alle origini, ove però il pubblico femminile poteva identificarsi nella figura della nipote del Primo Dottore. La scelta di una svolta al femminile è onestamente dura da digerire, non per sessismo, ma perché non è pensabile, dopo 54 anni, trasformare un personaggio maschile in uno femminile.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La politica secondo Povia
Grace Jones denuncia: "Mi hanno molestata"
"mi offrì sesso e champagne"

Grace Jones denuncia: "Mi hanno molestata"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU