La strage all'hotel

Rigopiano, recuperati tutti i dispersi: è di 29 morti il bilancio finale della tragedia

La prefettura di Pescara ha dato la triste notizia del recupero dei corpi di un uomo e di una donna, ovvero gli ultimi che mancavano ancora all'appello

Redazione
Rigopiano, recuperati tutti i dispersi: è di 29 morti il bilancio finale della tragedia

Foto ANSA

È di undici sopravvissuti e 29 morti il tragico bilancio finale della strage all'hotel Rigopiano, forse innescata dalle scosse di terremoto, forse causata anche dalla mano dell'uomo e dalla sua incuria, saranno le indagini a doverlo accertare. L'ultimo disperso è stato trovato purtroppo privo di vita, come tutti quelli da sabato mattina in poi portando a 29 il numero delle vittime in quel resort travolto da una slavina mercoledì 18 gennaio. Non ci sono più dispersi da cercare, le ultime speranze - già molto, molto ridotte - sono cadute intorno alla mezzanotte, quando la prefettura di Pescara ha dato la triste notizia del recupero dei corpi di un uomo e di una donna, ovvero gli ultimi che mancavano all'appello. Un comunicato, due righe per dire appunto: 29 vittime e 0 dispersi.

Un'amara contabilità, dopo le prime notizie nella mattina di venerdì 20 su importanti segnali di vita. I successivi salvataggi - 4 bambini e la madre di uno di loro e poi, a seguire, quello di altri quattro adulti - avevano fatto sperare per la sorte degli altri, innescando poi una disperata lotteria tra i congiunti dei dispersi: ogni volta che avveniva il recupero di una vittima, dapprima all'esterno, nei luoghi di raccolta dei parenti, l'angosciante domanda se si trattasse di un uomo o di una donna. Poi, saputo questo particolare, la domanda su chi si trattasse, di quale fosse il nome da barrare con un segno di penna. Un'attesa straziante protrattasi per quattro lunghi giorni, mentre andavano avanti gli esami medico-legali sulle salme recuperate e si svolgevano i primi funerali.

"I primi sei accertamenti autoptici che sono stati acquisti hanno dinamiche di decesso diverse l'una dall'altra", ha spiegato il procuratore aggiunto di Pescara, Cristina Tedeschini. "In alcuni casi, ci sono state morti immediate per schiacciamento, in altri casi ci sono stati decessi meno immediati con concorrenza di cause: schiacciamento, ipotermia e asfissia". Il procuratore ha poi precisato: "Non ci sono casi in cui la causa esclusiva è l'ipotermia. Abbiamo casi di esclusivo schiacciamento - ha rimarcato - e casi di concorrenza di cause, ma temporalmente assai prossime".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Cinquanta sfumature di Boldrini
Prima le donne, o i clandestini?

Cinquanta sfumature di Boldrini

Ladro ucciso: archiviata l'accusa di omicidio per Sicignano
i familiari dell'albanese fanno opposizione

Ladro ucciso: archiviata l'accusa di omicidio per Sicignano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU