il rada: "sono Uomini di Haftar"

Identificati gli attentatori dell'ambasciata italiana a Tripoli

Secondo il portavoce delle forze speciali, Ahmed Salem, sarebbero tre militari collegati all'Operazione Dignità del generale golpista Khalifa Haftar

Redazione
Identificati gli attentatori dell'ambasciata italiana a Tripoli

Il generale golpista Khalifa Haftar. Potrebbe essere lui la mente dietro l'attacco agli italiani in Libia

Le forze speciali di deterrenza (Rada) del governo di accordo nazionale libico hanno rivelato i nomi dei tre terroristi (due morti, uno in fuga) coinvolti nell'esplosione di un'autobomba nei pressi dell'ambasciata italiana a Tripoli sabato scorso. Secondo il portavoce delle forze speciali, Ahmed Salem, sarebbero tre militari collegati all'Operazione Dignità del generale Khalifa Haftar, il cui scopo sarebbe stato proprio quello di colpire l'ambasciata d'Italia nel distretto al Dahra di Tripoli. Nel 2014 il generale e politico Haftar aveva tentato un colpo di Stato, finito in nulla. 


Più tardi era tornato agli onori delle cronache internazionali sferrando un attacco contro le milizie filo-fondamentaliste a Bengasi, assaltando del pari con armi pesanti la sede del parlamento libico a Tripoli. Forte dell'esplicito sostegno politico e militare egiziano, espresso dal Presidente al-Sisi, anziché essere punito, è stato nominato ministro della Difesa e Capo di Stato Maggiore dal governo cirenaico di Tobruk, nell'intento di sconfiggere le forze islamiste tripolitane.


"L'obiettivo del fallito attacco all'ambasciata d'Italia era politico, ovvero quello di compromettere la sicurezza nella capitale", ha affermato Ahmed Salem, citato dal Libya Observer, che ha identificato in Milood Mazin e Hamza Abu Ajilah i due attentatori rimasti uccisi in auto e in Omer Kabout, ancora ricercato, il terzo complice.

Il ruolo di Milood Mazin e Hamza Abu Ajilah sarebbe stato quello di parcheggiare l'autobomba vicino al muro di protezione dell'ambasciata, mentre Kabout avrebbe dovuto farli salire successivamente sulla propria auto. Sempre secondo il portavoce delle Rada, Omer Kabout sarebbe un alto ufficiale dell'operazione Dignità nella Libia occidentale, operativo a Tripoli per supervisionare riunioni segrete dei fedeli al suo gruppo nella sua casa in Airport Road. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo
salvini: "avanza il Partito della Libertà da sempre alleato della Lega"

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo

Che tranvata per Frau Merkel: la Cdu crolla sotto i colpi della Spd. Affermazione dei populisti
elezioni in bassa sassonia: Affermazione dei populisti

Che tranvata per Frau Merkel: crolla sotto i colpi della Spd


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU