CI CONSENTA

Date una felpa a Berlusconi

La Consulta da l’ok per un Italicum corretto, ma qualcuno resta diviso sull'idea del voto

Andrea Lorusso
Date una felpa a Berlusconi

Foto il sole24ore.com

Ve lo ricordate Vittorio Feltri quando in un editoriale d’endorsement a Matteo Salvini disse sostanzialmente: “Dategli giacca e cravatta e avrete un leader”? Ecco, e se invece regalassimo una felpa a Silvio Berlusconi?

Forse è un indumento troppo kitsch per un uomo abituato al doppiopetto, però il bon ton istituzionale è diventato una camicia (di forza) troppo stretta per le larghe maglie di una parte di centrodestra che passa dal Nazareno berlusconiano alle ruspe salviniane. Le due visioni sono chiaramente inconciliabili.

Non esiste infatti un’area omogenea chiavi in mano pronta la voto, e così se la Lega spinge sull’acceleratore delle elezioni, troviamo un Cavaliere senza spada che duella con le Corti di Giustizia.

Può il Paese attendere Strasburgo per ripristinare la democrazia? Ed è mai possibile che dopo anni di nevrosi sui falli a gamba tesa della Magistratura in politica, adesso aspettiamo col cerino in mano le sentenze della Consulta per ripristinare un esecutivo legittimato?

Tanti interrogativi a cui ovviamente le risposte sono scontate ma poi, nella pratica, la realtà mette in controluce. In queste ore l’ex premier è al San Raffaele per controlli di routine, l’anno scorso ha subito un intervento a cuore aperto delicatissimo e quindi magari non sente più tanto la voglia di: “Lanciare il cuore oltre l’ostacolo.”

Lo capisco umanamente, economicamente, ma non più politicamente. Certa parte di Forza Italia è sulla riva del fiume con l’NCD di Alfano ad aspettare una legge elettorale che non trascini col maggioritario i loro cadaveri nell’irrilevanza parlamentare. Non è pensabile però che dopo una trionfale discesa in campo si finisca in panchina con la Merkel in Europa e col parricida Angelino in casa. Girava una bufala in rete sui delfini stupratori, di sicuro sono usurpatori.

Tutto questo per chiedere agli azzurri di non mischiarsi col grigiore teutonico né  con il patto della chianina alla Renzi. Torni col Matteo giusto, non sarà sbarbato ma è un buon alleato.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU