Disastro sociale di Renzi e del PD

Famiglie? Metà non arriva a fine mese. Giovani? Uno su dieci torna a casa dei genitori

Il rapporto Eurispes fotografa un'Italia allo sbando, piegata da una crisi aggravata dal malgoverno di questi anni. Al Nord il 20% dei ragazzi è costretto a tornare sotto il tetto di mamma per gli stipendi bassi. E un nucleo familiare su due non riesce a far quadrare i conti

Redazione
Famiglie? Metà non arriva a fine mese. Giovani? Uno su dieci torna a casa dei genitori

Foto ANSA

Il Paese governato dal PD negli ultimi 4 anni, 6 anni considerando il governo Monti sostenuto dai piddini, è il Paese dove aumenta la sofferenza delle famiglie: una su due non riesce ad arrivare alla fine del mese. E dei giovani che non ce la fanno. Che non hanno un lavoro. O che se ce l’hanno è sottopagato o precario, comunque insufficiente per costruire una vita decorosa e mantenere una famiglia.

Dunque in molti sono costretti a tornare a vivere con mamma e papà. Un’umiliazione frustrante che riguarda un giovane su dieci, secondo l’Eurispes: "Molti hanno dovuto mettere in atto strategie anti-crisi come tornare a casa dai genitori (13,8%)", o "in quella dei suoceri", si legge nel Rapporto Italia 2017. Il fenomeno colpisce soprattutto il Nord, dove costo della vita è vergognosamente alto. E gli stipendi vergognosamente bassi: "il Nord-Ovest mantiene la percentuale più alta anche rispetto alla necessità di tornare a vivere con la propria famiglia o con la famiglia del coniuge (19,5%), seguito dalle Isole (14,2%); mentre la quota più bassa si registra al Centro (9,4%)".

Non c’è solo il dramma del “ritorno forzato” da mamma e papà. Il dossier racconta che i giovani in difficoltà economica, per sopravvivere, hanno bisogno dell’aiuto dei loro genitori. "il 32,6% del campione analizzato ha dovuto ricorrere al sostegno economico della famiglia d'origine", mentre "il 23% del campione analizzato ha dovuto affidare la cura dei figli ai nonni e alle nonne per poter evitare il costo della babysitter".

Inoltre uno su 4 si sente povero, a causa di stipendi e contratti di lavoro che non consentono di vivere con serenità. "Circa una persona su quattro afferma di sentirsi 'abbastanza' (21,2%) e 'molto' (3%) povero".

Angosciante anche il fatto che per metà delle famiglie a fine mese i conti non quadrino. "Quasi la metà delle famiglie non riesce a far quadrare i conti", specificando che "il 48,3% non riesce ad arrivare alla fine del mese”, con un incremento "di circa un punto percentuale rispetto all'anno scorso, dove si registrava un 47,2%". Dunque "il 44,9% per arrivarvi è costretto a utilizzare i propri risparmi".

In questo contesto risparmiare diventa una chimera: “le rate del mutuo per la casa sono un problema nel 28,5% dei casi, mentre per il 42,1% di chi è in affitto lo è pagare il canone. Il 25,6% delle famiglie ha inoltre difficoltà a far fronte alle spese mediche". Un disastro sociale targato Renzi e PD.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Jamie Berry, nuova star neoswing
il fenomeno JustSomeMotion

Jamie Berry, nuova star neoswing

Miti senza tempo: Madonna e The Boss
una timida, l'altro intellettuale

Miti senza tempo: Madonna e The Boss

Ania, solo il 16% giovani con la previdenza integrativa
l'appello: "orientare la spesa privata"

Ania, solo il 16% giovani con la previdenza integrativa


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU