censiti 125mila stranieri presenti

Immigrati, Bergamo fra le province più "affollate"

Secondo un rapporto Caritas, le province di Milano, Brescia e Bergamo nel loro insieme ospitano il 64,0% della popolazione straniera regionale

Alberto Ongaro
Immigrati, Bergamo fra le province più "affollate"

Con il tema immigrazione sempre sotto i riflettori e sulla scia della "Giornata Mondiale del Rifugiato", Caritas Italiana e Fondazione Migrantes hanno presentato mercoledì 21 giugno il rapporto Immigrazione 2016 dal titolo "Nuove generazioni a confronto". Dal rapporto emerge che sono 1.149.011 gli stranieri (regolari) residenti in Lombardia, pari all’11,5% della popolazione lombarda. Le statistiche dicono che sono in diminuzione. Incredibile penserete?! Invece il trucco è preso svelato. Il calo, sottolineato dall’Istat, è dovuto al progressivo aumento di cittadini stranieri che diventano italiani: 54mila ogni anno, il 27% delle nuove cittadinanze registrate in Italia. Insomma se il problema sono gli stranieri, facciamoli diventare italiani avrà pensato qualche genio!

In un quadro di sostanziale stabilità delle presenze, si legge nel rapporto, la Lombardia rimane la regione più attrattiva dell’Italia: quasi un cittadino straniero su quattro, il 22,9% dei 5.026.153 regolarmente soggiornanti sul territorio italiano, vive nel territorio lombardo. Una percentuale superiore di ben 10 punti a quella che si registra nella seconda regione italiana più multietnica, il Lazio, dove gli immigrati si attestano al 12,8%. Alla faccia dei porporati che stanno in Vaticano la Lombardia dimostra di essere molto più accogliente di tante altre regioni.

Sempre secondo il Rapporto, le province di Milano, Brescia e Bergamo nel loro insieme ospitano il 64,0% della popolazione straniera regionale. Nel dettaglio i dati all’1 gennaio 2016 indicano che a Bergamo, tra città e provincia, si concentrano 125.466 presenze straniere. Tra le province di tutto lo stivale, Bergamo è al sesto posto dopo Milano, Roma, Brescia, Torino e Firenze. Insomma una vera e propria invasione, ma in questo quadro di sostituzione etnica c’è pure chi farnetica di approvare una legge sullo Ius soli, come se fosse la priorità per uno stato allo sbando come il nostro. Sarebbe come curare un diabetico con dello zucchero filato, ma vi rendete contro della follia?

Così daremmo il colpo di grazia ai sogni e alle aspettative delle generazioni nostrane che si sentono abbandonate e trascurate dal loro stesso stato. Generazioni fatte di giovani laureati costretti ad andarsene all’estero per trovare lavoro, generazioni fatte di precari che faticano ad arrivare alla fine del mese e generazioni di “bamboccioni” costretti a rimanere tali perché oggi in Italia se sei davvero italiano è diventato impossibile guadagnarsi un posto nella società!

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ternate punta su Paola Miola
lavoro, sicurezza, anziani, disabili

VIDEO / Ternate punta su Paola Miola

Bonino: "Soros mi ha finanziato"
alla fine, giù la maschera

Bonino: "Soros mi ha finanziato"

Se non sarà invasione… poco ci manca
Pubblicata una ricerca del Pew Research Center

Se non sarà invasione… poco ci manca


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU