Immigrazione incontrollata

Lasciò donna in fin di vita dopo averla derubata

I carabinieri di Trapani hanno tratto in arresto un nigeriano ospite del Cara di Mineo. Non è passato neanche un anno da quando un altro ospite del centro trucidò due anziani coniugi

Fabio Cantarella
Lasciò donna in fin di vita dopo averla derubata

L'ingresso del Cara di Mineo

Lo scorso maggio, a Valderice derubò e lasciò in fin di vita la 57enne Pina Castiglione. I militari dell’Arma di Trapani hanno arrestato il nigeriano Valentine Omwanta di 25 anni, ospite del Cara di Mineo, con l’accusa di rapina aggravata e lesioni gravi.

La donna, la sera del 30 maggio, fu aggredita dal nigeriano mentre raggiungeva la propria autovettura dopo aver preso parte ad un evento organizzato da un’associazione culturale. Pina Castiglione fu lasciata in fin di vita in un piccolo campo recintato, a lato della strada, dove trascorse, priva di sensi, l’intera nottata.

Gli inquirenti hanno ricostruito nei minimi particolari la serata della donna sentendo numerosi testimoni e ricostruendo i tabulati telefonici. A incastrare il giovane nigeriano sono stati gli accertamenti tecnici eseguiti sul cellulare rubato alla donna: il presunto autore della rapina, infatti, avrebbe venduto il telefonino a un suo connazionale ospite del Cara di Mineo.

Neanche un anno addietro, un altro giovane ospite del Cara di Mineo, l’ivoriano Mamadou Kamara, venne tratto in arresto per l’omicidio di due anziani coniugi, di 68 e 70 anni, colti nel sonno nella loro villetta di Palagonia, nel catanese. L’anziana donna venne anche stuprata. Proprio in questi giorni si celebra il processo con i famigliari dei due anziani coniugi che hanno citato in giudizio come responsabile civile anche il ministero dell’Interno per mancata vigilanza. L’ivoriano non avrebbe potuto, infatti, lasciare il Cara nelle ore notturne.

In quell'occasione, il leader della Lega e di ‘Noi con Salvini’, Matteo Salvini si recò a Palagonia per esprimere vicinanza ai parenti delle vittime ed accendere per l’ennesima volta i riflettori sui rischi derivanti dall’irresponsabile gestione del centro d’accoglienza più grande d’Europa.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU