il racconto drammatico del collega

"Risorse" accoppano a coltellate un carabiniere a Roma

"Ho sentito Mario urlare colpito da più coltellate. Mi sono precipitato per soccorrerlo mentre i due si davano alla fuga..."

Redazione
"Risorse" accoppano a coltellate un carabiniere a Roma

Ucciso a coltellate. Accade a Roma e la vittima è un carabiniere in servizio, fulminato da due "risorse". È successo poco dopo le tre del mattino, in via Pietro Cossa, quartiere Prati, pieno centro cittadino. "Mario Cerciello Rega, vice brigadiere di circa 35 anni, stava facendo un controllo su due persone che trasportavano una borsa sospetta, probabilmente rubata poco prima a una donna. Secondo una primissima ricostruzione la donna avrebbe chiamato il suo cellulare e preso accordi con i ladri per riavere la borsa, ma all'incontro si sarebbero invece presentati i militari, avvisati dalla vittima. Il vice brigadiere sarebbe stato ucciso per cento euro, quelli chiesti dai due per restituire la borsa", scrive Repubblica.

Drammatico il racconto del collega che era con lui. La ricostruzione che il carabiniere sopravvissuto all'aggressione dei due magrebini fa ai colleghi e ai superiori fa riferimento all'utilizzo di due pattuglie, una in borghese e una del 112. La vittima del furto, secondo quanto si apprende, avrebbe accompagnato i carabinieri nella ricerca. All'appuntamento in via Cossa arriva prima la sua pattuglia. Ecco cosa è successo stando a quanto riferito ai superiori dal collega del carabiniere ucciso. "Quando li abbiamo visti ci siamo avvicinati, ci siamo qualificati e dopo pochi istanti ne è nata una colluttazione tra i due carabinieri e i due magrebini".

Il collega del carabiniere ucciso, che riporterà numerose collusioni in più parti del corpo, ha raccontato ai colleghi che si sono messi alla caccia: "Dopo poco ho sentito Mario urlare colpito da più coltellate. Mi sono precipitato per soccorrerlo mentre i due si davano alla fuga. Ho chiamato subito i soccorsi e la centrale operativa per chiedere aiuto e dare la descrizione dei due aggressori". Descrizione che in poco tempo fa il giro delle pattuglie del 112 delle volanti del 113 e nelle chat interne dei carabinieri nelle quali si racconta di due magrebini di 20-25 anni "alti circa 1 metro e 80 cm, con felpa viola e nera, uno con capelli mesciati, durante colluttazione uno dei due stranieri attingeva il vice brigadiere Cerciello con 7 coltellate, una delle quali al cuore".

Sempre dalla chat dei carabiniere si leggeva "trasportato d'urgenza al Santo Spirito spirava dopo tentativo di rianimazione. Soggetti in fuga. Sul posto sezioni rilievo reparto operativo e prima squadra nucleo operativo Roma".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il Governo MaZinga mette una pietra tombale sull'Autonomia
il prof bruno galli: "sacrificata al salva-poltrone"

Il Governo MaZinga mette una pietra tombale sull'Autonomia

La cultura secondo i Cinquestelle: affossare i musei
grimoldi: "colpo di coda centralista"

La cultura secondo i Cinquestelle: affossare i musei

Di Maio: "Non cerco poltrone"
pronto ad allearsi con gli "odiati" piddini dice che...

Di Maio: "Non cerco poltrone"

Buonisti alla veglia per far sbarcare gli immigrati
e intanto i minorenni son risultati maggiorenni

Lampedusa, veglia per far sbarcare gli immigrati


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU