La sinistra del terrore

Librerie bolognesi nella paura, Salvini oggi presenta il suo libro in piazza

"Secondo Matteo" bandito dalle vetrine del centro di Bologna, per timore della violenza ed inciviltà dei frequentatori dei centri sociali

Redazione
Librerie bolognesi nella paura, Salvini oggi presenta il suo libro in piazza

Matteo Salvini con Lucia Borgonzoni, candidata sindaco a Bologna

Nel giorno della sua precedente visita a Bologna alcuni militanti del collettivo Hobo, protagonista nel recente passato di numerosi episodi di violenza, erano entrati nella libreria Feltrinelli di Piazza Ravegnana, nel centro storico, e avevano strappato il libro di Matteo Salvini in esposizione sugli scaffali.

Quel gesto antidemocratico, che avrebbe voluto essere nell'intenzione degli incivili l'emblema di una ribellione contro il leader leghista, aveva invece ottenuto come risultato prese di distanza e critiche da parte dei cittadini bolognesi e della maggior parte delle forze politiche verso i centri sociali, aumentando le simpatie e i consensi nei confronti della candidata a sindaco Lucia Borgonzoni. Dopo alcuni giorni dall'aggressione è arrivata la denuncia per 7 militanti del gruppo Hobo, o "zecche rosse" come le definisce Salvini e come le chiamano a Bologna tutti coloro che sono stanchi di queste violenze, che portano solo danno alla città.

La storia potrebbe ripetersi, avranno pensato le librerie del centro storico, comunicando il loro diniego ad ospitare la presentazione del libro "Secondo Matteo". La cosa non è piaciuta al segretario della Lega, che ribatte: "Per timore dei soliti violenti rossi abituati non a dialogare ma a sfasciare, nessuna libreria ci ospiterà a Bologna per la presentazione del mio libro. Dunque lo faremo in piazza, all'aperto, senza paura. Insieme a Lucia Borgonzoni, aspetto tanti bolognesi perbene in piazza della Mercanzia alle 18.30". Anche la candidata dice la sua: "Sembra incredibile, ma a Bologna probabilmente il diritto di parola esiste solo per i più prepotenti. Non siamo riusciti a trovare una libreria dentro porta che lo ospitasse, anche cercando tra le stesse librerie che vendono il suo libro. Ma noi non ci facciamo intimidire e lo presenteremo ugualmente in piazza".

"Spero che dopo le elezioni del 5 giugno finalmente torni la libertà in questa città", conclude la Borgonzoni, che ieri ha accolto il Governatore del Veneto Luca Zaia in trasferta proprio a Bologna a sostegno della sua campagna elettorale. Non ci è dato sapere come finirà questa vicenda, ma una cosa è certa: la città , le sue librerie e i bolognesi non meritano certo di essere tenuti in ostaggio di questo clima di terrore alimentato da un gruppetto di violenti.

L'annuncio della presentazione del libro in Piazza della Mercanzia
L'annuncio della presentazione del libro in Piazza della Mercanzia

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU