Vendetta o follia?

Bologna: rom incendia il camper e cerca di uccidere la figlia

La ragazza ha sentito un forte odore di alcol ed è riuscita a mettersi in salvo, scappando da una finestra

Redazione
Bologna: rom incendia il camper e cerca di uccidere la figlia

Foto ANSA

Ha appiccato il fuoco al camper dove viveva con la sua famiglia, mentre all'interno dormiva la figlia 18enne alla quale avrebbe anche tentato di impedire di mettersi in salvo. L'uomo, un nomade 47enne di origine bosniaca, è stato arrestato dalla polizia per tentato omicidio, incendio doloso e danneggiamento.

Il rogo è stato appiccato martedì sera, poco dopo le 23 in Via Guelfa, alla periferia di Bologna, dove era parcheggiato il mezzo. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, la ragazza era sola e si stava per mettere a dormire quando ha sentito un forte odore di alcol, poi si è accorta che qualcosa stava bruciando.

Ha cercato di uscire dal camper, ma il padre le avrebbe bloccato la via di fuga sbarrandole la porta dall'esterno. Lei è comunque riuscita a mettersi in salvo, passando da una delle finestre, ed è uscita incolume. Il mezzo è andato invece distrutto dalle fiamme, che hanno anche danneggiato un autocarro parcheggiato nei pressi. Ignoti i motivi dell'atto di follia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Furbetti covid, spuntano i primi nomi
Coronavirus, il Governo si prepara alla nuova ondata
spunta un documento che dice che...

Coronavirus, il Governo si prepara alla nuova ondata

Bonus covid, in Veneto i leghisti lo han devoluto in beneficenza
non se lo sono intascato, come han fatto altri

Bonus covid, in Veneto i leghisti lo han devoluto in beneficenza

Coronavirus, Ricciardi: "Italia sul filo del rasoio"
scienziato smonta le affermazioni di libero

Coronavirus, Ricciardi: "Italia sul filo del rasoio"

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU