L'INCHIESTA SUGLI IMPIANTI AQUILANI

Un altro indagato nel centrosinistra: è il consigliere regionale Berardinetti

Nell'inchiesta sugli appalti per il rifacimento degli impianti sciistici si procede per corruzione e turbativa. Tra gli indagati anche l'assessore regionale del PD Donato di Matteo

Fabio Cantarella
Un altro indagato nel centrosinistra: è il consigliere regionale Berardinetti

C'è un secondo indagato eccellente della maggioranza di centrosinistra che governa la regione Abruzzo nell'inchiesta sugli appalti per il rifacimento degli impianti sciistici di Pescasseroli, Cappadocia ed Ovindoli (L'Aquila): si tratta del consigliere regionale di Regione Facile Lorenzo Berardinetti, presidente della commissione agricoltura e sindaco del comune marsicano di Sante Marie (L'Aquila).

Come nel caso dell'assessore regionale e consigliere regionale del PD, Donato Di Matteo, Berardinetti - a quanto si è appreso da fonti investigative - è sotto inchiesta per le ipotesi di reato di corruzione e turbativa d'asta. Anche per Berardinetti l'avviso di garanzia è stato notificato - si apprende - in seguito alla richiesta, ottenuta, di proroga delle indagini, da parte del pm titolare dell'inchiesta, Maurizo Maria Cerrato. Secondo quanto si è appreso, Berardinetti è finito sotto inchiesta nella sua veste di consigliere regionale e presidente di Commissione. Le indagini svolte dalla squadra mobile dell'Aquila diretta da Gennaro Capasso, hanno coinvolto sindaci ed ex sindaci marsicani e imprenditori legati alle tre stazioni invernali.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio
chiedeva soldi davanti al centro commerciale di guidonia

Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi
Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU