sondaggio aied

Bullismo: il 41% ragazzi non denuncia per vergogna

Le sopraffazioni avvengono soprattutto a scuola: è così per l'85% delle ragazze e per il 59% dei ragazzi

Redazione
Bullismo: il 41% ragazzi non denuncia per vergogna

La maggior parte dei ragazzi vittime di atti di bullismo non denuncia gli aguzzini per vergogna. Un sentimento diffuso soprattutto tra i maschi (41%), e un po' meno tra le femmine (38%). Le sopraffazioni avvengono soprattutto a scuola: è così per l'85% delle ragazze e per il 59% dei ragazzi. Ma il fenomeno - come rivelano i risultati di un sondaggio on line dell'Aied (Associazione per l'Educazione Demografica) di Roma, al quale hanno risposto in forma rigorosamente anonima 1400 ragazzi - colpisce nello stesso modo i due sessi.


La differenza è semmai nel modo di reagire. Le ragazze si confidano, condividono con amiche e parenti e solo poco più del 25% preferisce tacere, magari nella speranza che l'episodio sia isolato. Dall'altra parte il 33 per cento dei ragazzi preferisce la via del silenzio. Sono comunque la scuola e la famiglia l'asse della speranza: le due istituzioni nelle quali i ragazzi vedono il vero esercito da schierare contro i bulli. Oltre al sondaggio l'Aied ha promosso la Gara di Idee #NOBULLISMO, alla quale hanno partecipato 89 ragazzi.


Ha vinto "Bulli senza gloria", un progetto che utilizza la tecnica teatrale dell'immedesimazione per permettere a tutti i partecipanti di vestire i panni sia del bullo che della vittima, e che è stato presentato da Federica Di Coste, laureata in Servizio Sociali, e Fulvio Barigelli, attore professionista.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire
"non si può stare col capo coperto"

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire

Jamie Berry, nuova star neoswing
il fenomeno JustSomeMotion

Jamie Berry, nuova star neoswing

Troppi stranieri in classe? L'apprendimento generale cala
quel test invalsi che non piace ai buonisti

Troppi stranieri in classe? L'apprendimento generale cala


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU