Domani sera a Milano un incontro delle Edizioni Ares

In Italia? C’è ancora poesia!

Cesare Cavalleri, critico letterario da un cinquantennio, si produce in un’elegante raccolta di poesie dal titolo “Sintomi di un contesto”. Appena uscita per Mimesis nella collana “A lume spento”, sarà presentata nella biblioteca della Ares (via Santa Croce 20/2 - Milano) con l’Autore, il romanziere Bruno Nacci, che ha firmato l’invito alla lettura, e Luca Gallesi, direttore della collana di Mimesis

Giuseppe Brienza
In Italia? C’è ancora poesia!

Cesare Cavalleri e il suo ultimo libro "Sintomi di un contesto"

Cesare Cavalleri pratica la critica letteraria da un cinquantennio senza accusare alcuno dei difetti dell'accademico. Da direttore delle Edizioni Ares ha scommesso sull’opera memorabile “Il cavallo rosso” di Eugenio Corti, ha pubblicato Autori che difficilmente sarebbero stati accolti come Alessandro Spina e il poeta Elio Fiore e, infine, non ha avuto problemi a promuovere quel geniaccio politicamente scorretto che è Ezra Pound, da lui conosciuto personalmente ed a cui ha dedicato una collana apposta, “Poundiana”.

Anche per Cavalleri è arrivato il momento del “salto della quaglia” e, con la raccolta Sintomi di un contesto (Mimesis, Milano 2019, pp. 116, euro 10), si produce in un’elegante raccolta di versi.

Il romanziere Bruno Nacci, nell’Invito alla lettura ne rinviene “nobili ascendenze” in T. S. Eliot, "ma anche, nell’uso ironico e a tratti accorato dell’apostrofe” in Eugenio Montale. Nella poesia di Cavalleri non è inoltre assente il passo struggente ed enigmatico come quando scrive: “Se me ne sono andato, me ne vado/è perché non ho smesso/neppure per un momento di amarti”.

Nato a Treviglio nel 1936, Cavalleri da più di mezzo secolo dirige la rivista mensile Studi cattolici e le già citate Edizioni Ares, specializzate in particolare in pubblicazioni di storia, teologia e letteratura. Collabora con il quotidiano Avvenire fin dal primo numero, uscito nel lontano dicembre del 1968. Il suo itinerario, non solo professionale, è raccontato nella lunga intervista raccolta da Jacopo Guerriero col titolo Per vivere meglio. Cattolicesimo, cultura, editoria (Ed. La Scuola, Brescia 2018).

Per ascoltare dalla sua viva voce alcuni dei versi di “Sintomi di un contesto”, che rifuggono dal manierismo ma riprendono lo stile poetico del vicino passato letterario europeo, l'appuntamento è domani sera nella biblioteca delle Edizioni Ares (via Santa Croce 20/2 - Milano), con l'incontro organizzato a partire dalle ore 18.30, con l’Autore, Bruno Nacci e Luca Gallesi, esperto di Pound e direttore della collana poetica di Mimesis.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Coronavirus: è arrivato in Italia!
e siamo già a tre casi

Coronavirus: è arrivato in Italia!

Coronoavirus, la psita dell'esperimento militare
come nel telefilm "I sopravvissuti"

Coronavirus, la pista dell'esperimento militare

Coronavirus, Salvini: "Qualcosa non funziona"
"Se un sta in giro per 15 giorni, quante persone ha incontrato?"

Coronavirus, Salvini: "Qualcosa non funziona"

Coronavirus, in cento "sotto controllo" a Codogno. E sette in osservazione a Genova
Cold World: un mondo freddo
personale di Miguel Angel Martin

Cold World: un mondo freddo

aaa
il nuovo libro del geografo pompeo casati

Montagne visibili da Monza

La vera origine delle fiabe
in libreria l'ultima fatica di Paolo Battistel

Le fiabe, frammenti di un mondo perduto


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU