LOTTA AL CALIFFATO

L'Isis devasta la Chiesa di Bartella, ma le truppe irachene la riconquistano

Spezzate le croci, decapitata la statua nel cortile e profanate quelle dei santi nelle nicchie. I soldati dopo aver ripreso controllo del sito hanno sventola la bandiera irachena sopra la Chiesa

Alex Bazzaro
L'Isis devasta la Chiesa di Bartella, ma le truppe irachene la riconquistano

Soldati sventolano la bandiera irachena sulla chiesa di Bartella, conquistata contro l'isis

Ancora orrori e scempi dei seguaci di Abu Bakr al Baghdadi nel nord dell'Iraq: a sud di Mosul, dove sorgono decine di città e villaggi cristiani, le chiese sono profanate e devastate, trasformate in postazioni difensive dei jihadisti, che sono stati costretti a ritirarsi dopo nove giorni dall'inizio della massiccia offensiva per liberare la '"apitale" irachena dell'Isis. E a Mosul i miliziani hanno messo a morte 50 prigionieri in tre giorni, 23 sono stati 'giustiziati' oggi in piazza nei pressi di un ospedale. A Bartella, città cristiana strategica per l'avanzata delle forze curdo-irachene, l'Isis ha messo a soqquadro la chiesa ortodossa di San Shimony: i jihadisti hanno divelto le croci e sfondato le cassette dove erano conservati i soldi delle elemosine, devastato tombe e profanato simboli sacri usandoli per combattere. Le immagini, pubblicate da Rudaw Tv, mostrano inoltre le ridotte difensive allestite nella chiesa, dove tra le macerie restano ancora le postazioni per il lancio di razzi artigianali. 

"Ciò che più mi fa male, racconta padre Thabat Paolo Mekko al Corriere della Sera, è trovare tutti questi cimeli e testimonianze di secoli di storia religiosa tanto brutalmente violati. Le pietre, il cemento, gli infissi, persino la struttura della basilica e il campanile alla fine si riparano. Ci vorrà tempo. Un anno, due anni, ma troveremo il modo per rimettere tutto a posto. Ciò che invece non si ripara sono le nostre memorie ferite, i libri bruciati e strappati, una tradizione millenaria che rischia di perdersi in tanta violenza".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi
salvati, han ringraziato a pugni

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi

Taglio dei vitalizi, per Ilona sono cazzi
la ex pornostar annuncia ricorso

Taglio dei vitalizi, per Ilona sono cazzi

In 4000 a Ventimiglia per il passaporto Ue. Agli immigrati
buonisti alla riscossa. accampati al cimitero

In 4.000 a Ventimiglia per il passaporto Ue. Agli immigrati

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea-Etiopia, una pace che ci piace!
Dopo la Libia occorre ridare attenzione al Corno d'Africa

Eritrea-Etiopia, una pace che ci piace!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU