STATO insaziabile

La nuova Equitalia di Renzi controllerà tutto

Conti correnti, depositi, immobili e auto. Dal 1 luglio 2017 il nuovo ente voluto dal Governo avrà accesso ad ogni informazione

Redazione
Foto ANSA

Sede di Equitalia

L’articolo 1 del decreto Fiscale in Gazzetta da lunedì 24 ottobre conferma la trasformazione dal 1° luglio 2017 dell’agente della riscossione in un Ente pubblico economico. Da quella data le società del Gruppo Equitalia verranno sciolte e cancellate dal registro imprese. L’attività di riscossione sarà svolta dall'ente strumentale denominato "Agenzia delle Entrate-Riscossione". Lo statuto del nuovo ente sarà messo a punto da Palazzo Chigi ed entro il 30 aprile 2017, con un Dpcm, l’ad di Equitalia, Ernesto Maria Ruffini, sarà nominato commissario straordinario per gestire la fase transitoria.

Se vi sembra una buona notizia, aspettate a rallegrarvi infatti la nuova Equitalia potrà "vedere" anche la consistenza del conto del contribuente, di quali rapporti finanziari è titolare, l’ammontare del suo stipendio o della pensione, la consistenza dei suoi patrimoni immobiliari. Una radiografia completa per scovare saldi attivi sui quali imporre la riscossione dei tributi. Il motivo della nascita di questo "Grande Fratello fiscale" è presto detto: ricavare maggiore introiti.

Infatti, solo nel 2017 e solo per i pignoramenti, stando alla relazione tecnica che accompagna il decreto, i volumi di riscossione dovrebbero aumentare di 483 milioni di euro. Il calcolo è stato fatto prendendo in esame consistenza e andamento dei pignoramenti presso terzi nel 2015. Da un’analisi a campione, si legge, il 40% (95.600) delle attività derivano dalla banca dati dei Rapporti Finanziari e solo il 18% di questi hanno generato una riscossione media di 5.700 euro per ciascuna azione positiva o parzialmente positiva. Quindi: "Potendo meglio indirizzare la disponibilità di informazioni aggiuntive, si stima un sensibile incremento nell’efficacia della riscossione, stimato in 483 milioni". Tradotto, il governo Renzi ha bisogno di quattrini e il nuovo "Big Brother" targato Agenzia delle Entrate è pronto a scovarglieli.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi
Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU