Tensione durante l'evacuazione

Calais, i clandestini danno fuoco alla "giungla" e prendono a sassate i pompieri

Gli incendi sono stati appiccati nella zona dei negozi abusivi che erano stati allestiti all'entrata del campo. Sono esplose almeno due bombole di gas

Redazione
Calais, i clandestini danno fuoco alla "giungla" e poi prendono a sassate i pompieri

Intervento dei pompieri a Calais. Foto ANSA

Vari incendi sono stati appiccati nella "giungla" di Calais durante la notte tra martedì 25 e mercoledì 26 ottobre, dai clandestini che non vogliono abbandonare l'immenso accampamento abusivo. Nonostante l'ostilità degli occupanti, l'evacuazione e lo smantellamento di tende e baracche dall'area portuale della città francese sulla Manica prosegue. Un immigrato è stato leggermente ferito e ricoverato in ospedale durante gli scontri, mentre le autorità locali hanno mobilitato i vigili del fuoco. Già a marzo, durante lo sgombero di un'area del campo, si erano verificati incendi.

Le fiamme sono comparse nella serata di martedì, ma si sono "intensificate tra mezzanotte mezza e le tre del mattino, nella zona dei negozi abusivi che erano stati allestiti all'entrata del campo" ha reso noto la prefettura. Sono esplose almeno due bombole di gas e l'area nelle immediate vicinanze è stata evacuata. I pompieri sono riusciti a domare gli incendi, ma sono stati presi a sassate dai clandestini e hanno dovuto intervenire sotto protezione delle forze dell'ordine.

Le autorità francesi hanno cominciato lunedì, tra mille difficoltà e in un clima molto ostile, lo sgombero della più grande bidonville di Francia, che ospitava tra i seimila e gli ottomila immigrati che si erano accampati a Calais in attesa di trovare un modo per varcare la Manica e raggiungere la Gran Bretagna. Numerosi gli assalti ai camion e alle auto che transitavano in direzione nord , così come le violenze e le aggressioni all'interno del campo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU