Chiedono più organici e più mezzi

Proseguono in Francia le manifestazioni della polizia contro il governo Hollande

Gli agenti si lamentano per una "eccessiva tolleranza" delle autorità politiche e giudiziarie nei confronti della criminalità, soprattutto extracomunitaria

Redazione
Proseguono in Francia le proteste della polizia contro il governo Hollande

Protesta dei poliziotti a Marsiglia. Da lefigaro.fr

Il presidente francese, François Hollande, è stato costretto a ricevere all'Eliseo mercoledì 26 ottobre i rappresentanti dei sindacati di polizia per tentare di calmare gli animi dopo oltre una settimana di manifestazioni messe in atto dagli agenti di polizia nelle principali città del paese. L'obbiettivo appare però difficilmente raggiungibile, secondo il noto quotidiano Le Figaro: gli agenti infatti non avrebbero più alcuna fiducia nei loro sindacati, discreditati quasi quanto le alte gerarchie della polizia e gli esponenti del governo. Lo dimostra il fatto che le manifestazioni siano state organizzate in maniera spontanea e addirittura contro le indicazioni stesse dei sindacati, mentre a nulla sono valsi finora gli appelli a tornare nei ranghi rivolti agli agenti dal capo della Polizia nazionale Jean-Marc Falcone e dal ministro dell'Interno Bernard Cazeneuve.

Gli agenti rivendicano più organici per alleggerire i massacranti turni di lavoro dovuti all'aumento delle mansioni in funzione anti-terrorismo e più mezzi per svolgere il loro dovere. Ma soprattutto lamentano quella che definiscono una "eccessiva tolleranza" delle autorità politiche e giudiziarie nei confronti della criminalità comune, con particolare riferimento alle banlieue, le periferie delle grandi città, che ormai sono sotto il controllo di bande di extracomunitari che spesso attaccano i poliziotti, e chiedono una modifica delle leggi riguardanti l'uso delle armi in servizio: una rivendicazione, quest'ultima, che secondo il Figaro difficilmente il governo socialista potrà accogliere; tanto meno nel clima elettorale che domina il panorama politico francese a sei mesi dai cruciali appuntamenti della primavera 2017.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"
Parla l'italiana che ebbe con lui una relazione

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU