Delirio islamico, sempre peggio

Adesso l'Isis se la prende pure con chi dona sangue

A Saronno, in provincia di Varese, il sito Internet della'AVIS, attraverso cui poter chiedere informazioni sulle eventuali donazioni, è stato hackerato da simpatizzanti del Califfato

Ismaele Rognoni
Isis, 50.000 combattenti pronti a colpirci

Di fronte al dramma dell'Italia colpita dal terremoto, c'è anche chi specula pesantemente sul dolore delle vittime. Per i simpatizzanti dell'Isis, infatti, il terribile sisma è una "punizione di Allah" per il coinvolgimento di Roma nei raid aerei della coalizione contro gli jihadisti in Libia. Lo riferisce Site, citando profili online vicini alla Stato islamico. E non finisce qua. Il Califfato non si limita a versare il sangue, vuole impedire che lo si doni.


Giovedì, in mattinata, gli abitanti di Saronno che volevano avere informazioni ulteriori per donare il sangue, come forma di aiuto per i terremotati delle Marche, e si sono collegati al sito dell'associazione "Avis comunale Saronno" si sono trovati davanti delle immagini di cristiani trucidati, su uno sfondo nero e con un file audio che trasmetteva una preghiera araba, e la scritta "Islam is the only religion", ossia l'Islam è l'unica religione. Grazie alla prontezza dei gestori, il sito Internet dell'Avis, hackerato, è stato prontamente ripristinato e ripulito da quelle schifezze mentre la polizia postale sta indagando sulla vicenda. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU