buco del guru

India, in carcere il Messaggero di Dio: stuprava, castrava, ammazzava

Santone indiano condannato per stupro. I suoi seguaci si scontrano duramente con la polizia e meditano attentati. 29 morti per le proteste

Redazione
India, in carcere il Messaggero di Dio: stuprava, castrava, ammazzava

All'indomani delle gravi violenze esplose dopo l'annuncio a Panchkula, nello Stato di Haryana, della condanna per stupro del santone Gurmeet Ram Rahim Singh, la polizia indiana ha proceduto alla chiusura con sigilli di 36 ashram della sua associazione socio-spirituale Dera Sacha Sauda. Lo riferisce la tv India Today.


Si tratta di centri situati in varie zone, fra cui Kurukshetra, Kaithal e Ambala, che sono stati chiusi per ordine delle Alte Corti dell'Haryana e del Punjab. Durante l'ondata di violenze seguite all'annuncio della sentenza, gli agenti hanno arrestato almeno 600 persone riconosciute come seguaci del 'Messaggero di Dio' ora in carcere.


Nelle loro ordinanze i tribunali hanno specificato che tutti i danni provocati dagli adepti del guru saranno compensati con denaro proveniente dalle casse della sua associazione. Infine si è appreso che sei guardie del corpo di Ram Rahim sono state arrestate dalla polizia di Chandigarh, con il sequestro di armi e taniche di benzina in loro possesso.


La setta di Ram Rahim Singh denominata Dera Sacha Sauda, partita dallo stato indiano di Haryana ha un seguito stimato in vari milioni di persone in India e tutto il mondo. A Panchkula sono presenti decine di migliaia di seguaci del guru. I fatti addebitatigli risalgono al 1999 e il 50enne Ram Rahim Singh nega ogni responsabilità. Nel 2015 era stato accusato di aver indotto alla castrazione 400 adepti, perché fossero più vicini alla spiritualità, ma è stato anche accusato per l'uccisione di un giornalista.


Da molti Singh è visto come un leader spirituale e benefattore legato alla tradizione indù, al di là degli atteggiamenti spettacolari con cui si presenta. Particolarmente duri i suoi attacchi agli esponenti della religione Sikh.


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rita Kats: "poster Isis sollecita attacco a Vaticano a Natale"
"bergoglio, vendicheremo ogni goccia di sangue"

Ritorna la minaccia Isis: "Colpite il Vaticano"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU