EMERGENZA INVASIONE

Scontri tra clandestini e polizia nel campo di Moria a Lesbo

Allarme del commissario europeo all'immigrazione Avramopoulos: "L'Italia si prepari ad affrontare una nuova ondata di sbarchi"

Alessio Colzani
Foto ANSA

Clandestini nel campo di Moria a Lesbo. Foto ANSA

Mentre nel campo greco di Lesbo, dove pochi giorni fa era giunto in visita il Pontefice, si è consumata una violenta rivolta, il commissario greco per le migrazioni lancia un nuovo allarme sulla massa di invasori che sta per raggiungere le coste della nostra penisola

Notte di scontri violentissimi nel campo profughi di Moria, sull'isola greca di lesbo visitata solo pochi giorni fa da Papa Francesco. Secondo quanto ha riferito la radio stato greca, la rivolta è durata diverse ore e solo a tarda mattina le forze di sicurezza sono riuscite a ristabilire l'ordine. Almeno 17 persone sono rimaste lievemente ferite, e i giornalisti presenti hanno riferito che i manifestanti hanno lanciato bottiglie d'acqua e altri oggetti contro il ministro greco per l'Immigrazione, Ioannis Mouzalas, e altri funzionari in visita nel campo. Dati alle fiamme anche alcuni cassonetti, mentre le forze di sicurezza hanno sparato gas lacrimogeni contro alcuni migranti che cercavano di fuggire dal centro.

Nel frattempo proprio un greco, il Commissario europeo per le migrazioni Dimitris Avramopoulos oggi a Catania, avverte: "L'Italia deve prepararsi ad affrontare una nuova emergenza migratoria". In un'intervista a La Repubblica, il commissario sostiene che "i migranti che arrivano in Italia non sono gli stessi che partono dalla Turchia. Arrivano principalmente dal Nord Africa e dall'Africa Occidentale attraverso la Libia", inoltre, "recentemente abbiamo notato un aumento degli arrivi dall'Egitto".

Avramopoulos conferma il fallimento totale di Renzi e Alfano: "Dall'inizio dell'anno il numero degli arrivi in Italia ha ripreso a salire. Da gennaio, sappiamo approssimativamente di 25mila sbarchi. Questo significa che dobbiamo essere preparati. L'Italia deve assicurarsi che tutti gli hotspots siano funzionanti a pieno regime il prima possibile, che tutti gli arrivi siano registrati e che vengano prese le impronte digitali. Occorre che tutti i centri di accoglienza, compresi i centri di detenzione, siano operativi e che il rimpatrio di coloro che non hanno diritto a restare venga accelerato. A questo proposito, l'Italia deve riavviare il suo vasto programma di rimpatrio volontario". Purtroppo anche questo ennesimo appello è destinato a cadere come al solito nel vuoto: difficilmente i centri diverranno operativi a breve e le procedure previste verranno attivate.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU