la tesi di un giornalista di libero

L'invasione di finti profughi. E se dietro ci fosse la Turchia?

Ankara starebbe "sfruttando il jihad per estendere la sua sfera di influenza in Siria, Iraq e Libia". E quando bombarda in Siria, chissà perché colpisce sempre "accidentalmente" i curdi...

Redazione
L'invasione di finti profughi. E se dietro ci fosse la Turchia?

E se ci fosse la Turchia dietro l’immigrazione selvaggia che sta colpendo l’Europa? Se ne dice sicuro il giornalista Pierangelo Maurizio, che in passato su Libero ha pubblicato un pezzo sottolineando come ci abbia pensato dapprima la rotta libica dei clandestini a destabilizzare l’Italia, e poi la rotta balcanica ci abbia dato il benservito, con la seconda ondata di migranti, per l’appunto dai Balcani, che ha destabilizzato l’Europa. Maurizio si è chiesto se potesse sembrare casuale, l'anno scorso, “l’improvvisa apertura delle frontiere turche, da cui si sono riversate verso la Grecia e l’Ungheria centinaia di migliaia di persone, dopo che per anni si è lasciato che si ammassassero cinque milioni di siriani in fuga”.


Per l’editorialista la Turchia starebbe sfruttando il jihad per estendere la sua sfera di influenza in Siria, Iraq e Libia. “Degli arrivi in Europa, due terzi provengono dalle coste turche, poco meno di un terzo dagli sbarchi in Italia”. Per il giornalista questa operazione ha il sapore della pulizia etnica, attraverso l’espulsione di un quarto della popolazione dalla Siria, con tanto di consegna del territorio al Califfato. E in effetti la Turchia, dopo essere stata sospettata per anni di foraggiare segretamente l’Isis, a seguito delle proteste internazionali ha deciso di bombardarne le postazioni ma ha “accidentalmente” colpito i nemici di sempre, i curdi.


Prima a riconoscere il governo instaurato dalle milizie islamiche a Tripoli (quello che gestisce i viaggi della morte verso l’Europa), la Turchia di Recep Erdogan non ha mai fatto mistero di voler far tornare il Paese ai confini dell’impero ottomano. È dunque ancora così peregrina l’idea che ci sia (anche) lei dietro l’invasione di clandestini?

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU