il divieto di mons. cacucci

Bari, una messa per il boss. Scoppia lo scandalo

Tutto era nato dopo la decisione del parroco di Grumo Appula, don Michele Delle Foglie, di invitare i fedeli con pubblici manifesti a partecipare a una messa di suffragio per il boss

Redazione
Bari, una messa per il boss. Scoppia lo scandalo

Il parroco di Grumo Appula, don Michele Delle Foglie. Foto ANSA

Il prete aveva invitato i fedeli ad una messa in onore del boss ed è scoppiato lo scandalo, a Grumo Appula di Bari. Col risultato che dalla messa pubblica si sarebbe dovuto ripiegare su una "cerimonia strettamente privata" per ricordare Rocco Sollecito, il
67enne presunto boss della mafia canadese ucciso in un agguato nel maggio scorso a Montreal. 

Informato dal Prefetto, e non dal sacerdote, l'arcivescovo di Bari-Bitonto Francesco Cacucci ha emanato un divieto della pubblica celebrazione pomeridiana minacciando, in caso di inottemperanza, di assumere "i provvedimenti disciplinari previsti dalle norme giuridiche vigenti". Tutto era nato dopo le polemiche sorte attorno alla decisione del parroco della chiesa madre di Grumo Appula, don Michele Delle Foglie, di invitare i fedeli con pubblici manifesti a partecipare a una messa di suffragio per il boss, inizialmente fissata per martedì pomeriggio e poi spostata al mattino.


L' arcivescovo Cacucci ha evidenziato in una lettera indirizzata a don Michele, "il grave scandalo" suscitato dall'iniziativa, "presa peraltro in modo arbitrario - scrive - e senza consultare l'Ordinario Diocesano". Al sacerdote è stato vietato, anche in ottemperanza di una disposizione della Questura che autorizza solo una cerimonia privata domattina all'alba, di celebrare il rito pubblico alle 18.30, salvo "provvedimenti disciplinari". Il vescovo ha confermato il divieto, aggiungendo ai motivi di ordine pubblico addotti dalla Questura la necessità di "tutelare la dignità della Sacra Celebrazione Eucaristica".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Reggio Calabria: gli immigrati? Nella tendopoli di S. Ferdinando
malgrado le proteste della figlia di padoan

Reggio Calabria: gli immigrati? Nella tendopoli di S. Ferdinando

Pronte le regole per l'Ape volontaria
Cambi dopo parere Consiglio Stato

Pronte le regole per l'Ape volontaria


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU