credeva fossero un'arma americana

Stalin? Ossessionato dagli UFO

0
Alfredo Lissoni

Alfredo Lissoni

Alfredo Lissoni è insegnante di religione e scrittore, socio del Centro Ufologico Nazionale, si occupa da molti anni di ufologia; milanese, già collaboratore del Nuovo Giornale di Bergamo, ha al suo attivo diverse collaborazioni per le principali riviste del settore: Notiziario UFO, Dossier Alieni, Giornale dei misteri, X-files, UFO dossier X, UFO Notiziario del CUN, Oltre la conoscenza, Oltre l'ignoto. Autore di programmi radiotelevisivi e consulente esterno per trasmissioni Mediaset, spesso in TV, ha realizzato diverse opere multimediali per Peruzzo; autore dell'enciclopedia Misteri e verità, ha altresì gestito un videotel ufologico ed è autore di 24 libri sugli UFO.

Stalin? Ossessionato dagli UFO

Stalin era talmente ossessionato dagli UFO, dalla paura che fossero una nuova arma segreta americana che avrebbe potuto spazzar via l'Unione Sovietica, da sguinzagliare una marea di spie attorno al triangolo atomico del Nuovo Messico (tra Alamogordo e Los Alamos) ed in particolare a Roswell, ove nel 1947, secondo la stampa mondiale, era stato recuperato un disco volante dagli americani.

E fu così che il dittatore georgiano rinchiuse per tre giorni in una stanza il padre della missilistica russa, Serhei Korolev, ed i suoi più fidi collaboratori, costringendoli a leggersi tutti i report, recuperati dagli agenti del servizio segreto, sugli UFO. E quando lo scienziato, padre della missilistica sovietica, gli disse che i dischi volanti non potevano essere un'arma segreta degli yankees, Stalin ne fu enormemente sollevato. Evidentemente l'idea di visitatori dallo spazio esterno - la cui esistenza per inciso non contrastava con le tesi del materialismo dialettico di Marx - non lo terrorizzava più di tanto.


Il che non gli impedì, perché evidentemente l'ordine arriva dal Cremlino, di sguinzagliare negli anni a venire opinionisti e scienziati che raccontassero sui media, al pubblico, una versione di comodo, tranquillizzante, che cioè i dischi volanti erano solo allucinazioni. Nel 1989 anche L'Unità, che da bravo cagnolino di casa ripeteva ancora a pappagallo qualsiasi balla provenisse da Mosca, grazie alla perestrojka che liberalizzò anche l'informazione ufologica, fu costretta a riportare l'episodio "ufologico" di Baffone...


La Stampa del 14-8-91 e L'Unità del 30-6-94. A seguire, il caso Roswell in prima pagina sulla stampa italiana, 9 luglio 1947






LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU