AFFARI LOSCHI SUI MIGRANTI

Basilicata, sindaco accusato di concussione: sfruttava a fini politici un centro di accoglienza

Per il primo cittadino di Paterno, Michele Grieco, è scattato il divieto di dimora: i magistrati, infatti, lo accusano del reato di concussione compiuto ai danni del rappresentante legale di una cooperativa

Francesco Vozza
Basilicata, sindaco accusato di concussione: sfruttava a fini politici un centro di accoglienza

Foto ANSA

Avrebbe esercitato notevoli pressioni sul rappresentante legale di una cooperativa che gestiva un centro di accoglienza, al fine di far assumere persone di suo interesse e di licenziarne altre: i magistrati di Potenza accusano apertamente di concussione il sindaco di Paterno, Michele Grieco, a cui il Gip ha per altro già imposto il divieto di dimora. Il reato commesso dal primo cittadino è molto grave, poiché sottintende in questo caso un obiettivo politico chiaro: ottenere favori elettorali in cambio di posti di lavoro. Il centro per migranti coinvolto in quest'inchiesta è "La Casa dei Colori" ed ospita solo stranieri minorenni. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU