Sondaggi impietosi

Francia: lo scandalo "Penelope Gate" affossa Fillon. La Le Pen verso la vittoria

Gli elettori francesi hanno una pessima opinione del candidato gollista all'Eliseo, che avrebbe assicurato a sua moglie un impiego parlamentare

Redazione
Francia: lo scandalo "Penelope Gate" affossa Fillon. La Le Pen verso la vittoria

Da express.co.uk

In Francia la popolarità del candidato gollista alle elezioni presidenziali, François Fillon, è in caduta libera per il caso del presunto impiego parlamentare fittizio assicurato alla moglie, il cosiddetto "Penelope Gate": stando ad un sondaggio Odoxa per Franceinfo pubblicato venerdì, ben il 61% degli elettori avrebbe ormai una pessima opinione dell'unico pretendente all'Eliseo che finora aveva qualche speranza di poter battagliare con Marine Le Pen, la presidente del Front National che i sondaggi davano in vantaggio già prima che scoppiasse questo scandalo. Fillon dice di non volersi ritirare dalla corsa, e valuterà di farlo sono nel caso dovesse risultare ufficialmente indagato.

Il suo tasso di popolarità è però in caduta libera rispetto ai mesi scorsi, e tre francesi su quattro vorrebbero inoltre vietare ai parlamentari di dare incarichi di lavoro a membri delle proprie famiglie, una pratica legale ma considerata scioccante dagli interpellati per il sondaggio. Questo vale qualunque sia la sensibilità politica delle persone interpellate: l'82% dei simpatizzanti della sinistra e il 70% di quelli di destra chiedono che venga approvata una legge in tal senso. Lo scandalo che ha travolto Fillon finirà, secondo tutti gli analisti d'oltralpe, per portare ancora più consensi alla Le Pen, ritenuta la candidata più credibile tra quelli in corsa.

Fillon ha tentato di difendersi dalle accuse, dovendo però dichiarare che la moglie avrebbe effettivamente lavorato da assistente parlamentare per lui: "correggeva i miei discorsi, ha ricevuto molte persone, ha fatto le mie veci in molte manifestazioni, ha ricevuto persone che io non avevo il tempo di incontrare, mi faceva una sintesi delle informazioni di stampa". Un articolo pubblicato venerdì dal quotidiano Le Monde sottolinea come ormai l'immagine del candidato sia compromessa, evidenziando come quello che si proponeva come il "candidato dell'onestà" sia stato colpito al cuore proprio su quello che avrebbe dovuto essere il suo cavallo di battaglia.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk
Orbán: 30 milioni di euro per proteggere le frontiere Ue

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU