quando lo stato è incapace

Rigopiano, l'atto d'accusa delle Province: "Renzi ha sbagliato"

Variati: "Il Governo Renzi ha commesso un errore gravissimo, non ha sostenuto l'aspetto finanziario delle Province" in caso di emergenze ambientali. La riforma Delrio? "Oggi non va"

Redazione
Rigopiano, l'atto d'accusa delle Province: "Renzi ha sbagliato"

Foto ANSA

''Quello del Governo Renzi è stato un errore gravissimo: non ha sostenuto l'aspetto finanziario delle Province. La riforma Delrio è partita, forse, con intenzioni positive, ma oggi non va; l'errore è stato fatti sin dalla prima finanziaria, quella del 2015''. L'atto d'accusa arriva da Achille Variati, sindaco di Vicenza e presidente dell'Unione province italiane. "A cosa servono le riforme? Servono a rendere più efficienti i servizi per i cittadini. Serve un decreto legge per le emergenze finanziarie; in precedenti incontri abbiamo riferito a Mattarella che un organo costituzionale come le Province rischiamo il crollo come mai dall'Unità d'Italia''.

Alla presenza di diversi presidenti di Provincia, riunitisi a Pescara, Variati ha ricordato Rigopiano dichiarando: "Il nostro pensiero va alle vittime di queste sciagure. Abbiamo anche riflettuto sull'opportunità di fare questa conferenza stampa oggi e abbiamo pensato che, per rispetto verso questi cittadini e cittadine che non ci sono più, verso coloro che sono in sofferenza e verso tutti coloro che hanno ricevuto danni immani da questa situazione, oltre a dover rispondere alla domanda legittima di chi è la colpa, bisogna rispondere anche alla domanda perché le cose accadono".


"Se non diamo con schiettezza alcune risposte il Paese da tragedie come queste non se ne viene fuori", ha aggiunto Variati, sottolineando poi: "Non siamo qui né a discolparci né a difendere chissà quali privilegi, ma a parlare di un pizzico di verità, se questa può servire". 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU