dirotta su euro

Di Battista si scopre europeista. E attacca Renzi: "Rottamatore della vergogna"

Dimenticando le sue non troppo datate posizioni anti-Ue, il parlamentare pentastellato segue la scia "pro Remain" di Grillo e dichiara adesso che...

Redazione
Di Battista si scopre europeista. E attacca Renzi: "Rottamatore della vergogna"

Foto ANSA

I grillini si scoprono pro Ue. Dopo la giravolta di Grillo poche ore prima del voto britannico, adesso tocca ad Alessandro Di Battista dichiarare: "Il Movimento 5 stelle non vuole essere definito euroscettico". Lo ha detto parlando lunedì in aula alla Camera durante le comunicazioni del governo in vista del Consiglio europeo. "Basta con questa storia che noi siamo gli euroscettici; non c'entra nulla la moneta unica con l'Europa", ha rimarcato Di Battista.

"Siete voi quelli che avete distrutto l'Europa", ha aggiunto, riferendosi ai parlamentari italiani; "io voglio il referendum sull'euro", ma questo non significa voler uscire dall'Ue. "In questa Europa noi ci ritroviamo, siete voi che l'avete tradita, nell'Europa dei padri costituenti noi ci ritroviamo, siete voi che vi siete convertiti sulla via di Verdini". Il parlamentare pentastellato ha evidentemente già archiviato gli incontri dei suoi vertici a Bruxelles con Nigel Farage e gli euroscettici (con Beppe Grillo che nel 2014 disse al leader dell'Ukip: "Creeremo dei guai all'Europa".


L'incontro doveva rimanere riservato ma Matteo Salvini lo svelò con un tweet) o le dichiarazioni rilasciate all'Espresso nel febbraio del 2015, quando, cadendo in una serie di equivoci riguardo le somiglianze tra i grillini ed altre forze politiche, aveva detto: "Il nostro programma e quello di Syriza per le europee erano pressoché identici. Syriza deve cercare i movimenti euroscettici, di destra e di sinistra, e deve aumentare così il suo potere contrattuale". O quando, il 20 gennaio 2015 a Bruxelles, definiva l'euro "stupido e dannoso" e sosteneva che dalla moneta unica si poteva uscire senza particolari traumi, dato che "negli ultimi sessant'anni nel mondo sono stati cambiati settanta sistemi monetari".













Di Battista se l'è presa anche con il Premier. Matteo Renzi è il "rottamatore della vergogna e del senso del pudore", ha detto. "Siete totalmente distaccati dalla realtà, altrimenti lei non potrebbe pronunciare la frase 'l'Europa parli meno di banche e più di valori'. Lei è il rottamatore della vergogna e del senso del pudore". Di Battista ha ricordato, nel suo intervento nell'aula della Camera, dopo l'informativa del premier sul prossimo Consiglio Ue, "i decreti a favore delle banche". Quelle pronunciate da Renzi sono "parole vuote, l'unica cosa che lei deve dire è che occorre un reddito di cittadinanza".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU