Operazione "Infermiere amico"

Ennesima banda di nomadi che truffava e rapinava anziani: 3 arresti a Torino

I criminali, di etnia sinti, svaligiavano le abitazioni di persone avanti con l'età dopo aver conquistato la loro fiducia. Un film già visto molte volte

Redazione
Ennesima banda di nomadi che truffava e rapinava anziani: arresti a Torino

La polizia in un campo nomadi. Foto ANSA

Il pool Antitruffe istituito presso la Procura della Repubblica di Milano ha smantellato una banda di nomadi di cittadinanza italiana specializzata nel truffare persone anziane: rubavano in casa loro dopo averne conquistato la fiducia. In alcuni casi i furti (almeno una decina quelli accertati) sono sfociati in rapine aggravate. Due uomini, rispettivamente di 32 e 56 anni, e una donna di 55 anni, di etnia sinti, provenienti dalle province di Cuneo, Asti e Torino, sono stati arrestati a Torino dalle squadre mobili di Milano e di Torino su ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Milano.

L'operazione è stata denominata "Infermiere amico" per il modus operandi degli arrestati: seguendo un copione tipico dei raggiri compiuti anche di recente da altre bande di nomadi, avvicinavano per strada gli anziani presentandosi come gli infermieri che li avevano assistiti durante un loro precedente ricovero e una volta conquistata la fiducia della persona anziana, la convincevano a invitarli a casa. Poi svaligiavano le abitazioni facilmente, dileguandosi e riuscendo il più delle volte a far perdere le loro tracce, lasciando nella disperazione le vittime.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Ucciso dopo lite tra bimbi rom, due arresti
Erano in Romania, uno era già in carcere

Ucciso dopo lite tra bimbi rom, due arresti

Roma, colpo ai Casamonica: 31 arresti
blitz contro la nota famiglia sinti

Roma, colpo ai Casamonica: 31 arresti


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU