ALTA TENSIONE A TUNISI

Proteste in Tunisia: in centinaia contro la legge su riconciliazione economica

L'opposizione tunisina è scesa in piazza insieme ad alcune associazioni per opporsi alle nuove norme che vorrebbe introdurre il governo in materia economica

Francesco Vozza
Proteste in Tunisia: in centinaia contro la legge su riconciliazione economica

Qualche centinaio di persone hanno risposto all'appello della campagna Manich Msamah (Non dimenticherò) lanciata dai partiti dell'opposizione Fronte Popolare e Coalizione Democratica e da alcune Ong come Al Bawsala e I Watch, manifestando lunedì nella centralissima Avenue Bourguiba della capitale contro la proposta di legge sulla riconciliazione economica e finanziaria, considerata un'amnistia mascherata per quegli imprenditori e funzionari pubblici legati al vecchio regime di Ben Alì. La proposta di legge, che in questi giorni dovrebbe essere votata in Parlamento, secondo il presidente della Repubblica Beji Caid Essebsi dovrebbe porre fine alla disputa legata ai funzionari del passato regime di Ben Ali, prevedendo anche la riabilitazione di quegli imprenditori considerati legati all'ex presidente deposto. Ma ha suscitato dure reazioni dei partiti della sinistra e di una parte della società civile che chiedono il ritiro del provvedimento. La lega tunisina dei diritti umani considera la proposta di legge un affronto per i feriti ed i martiri della rivoluzione, mentre per le Ong Al Bawsala e I Watch essa favorirebbe l'impunita' e l'ineguaglianza tra i cittadini davanti alla legge, oltre ad incoraggiare il riciclaggio della corruzione e la riabilitazione dei corrotti.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU