Presidenziali Usa

Nuove contestazioni per la Clinton da parte dei delegati del suo partito

I sostenitori di Sanders rifiutano la nomination di Hillary e occupano la sala stampa del Wells Fargo Center di Filadelfia: "Questa elezione è uno scandalo"

Redazione
Nuove contestazioni per la Clinton al congresso del suo partito

Bernie Sanders e Hillary Clinton. Foto ANSA

Non c'è pace per la signora Clinton: la convention del partito democratico si sta rivelando un incubo per lei, ancora una volta oggetto di contestazioni da parte dei sostenitori del senatore Bernie Sanders. Una cinquantina di delegati che non ritiene avvenuta secondo le regole la nomination di Hillary ha manifestato ancora una volta, occupando la sala stampa del Wells Fargo Center di Fialdelfia e chiedendo l'attenzione dei media per "continuare la rivoluzione". Cantando "We Shall Overcome" e gridando allo scandalo, i delegati di Sanders hanno manifestato il loro dissenso, anche nei confronti del senatore che si è espresso a favore dell'ex first lady: "Dobbiamo votare secondo coscienza, non seguendo quello che ci viene detto, neanche se a dirlo è Sanders". Uno di loro si sfoga con i cronisti: "Questa elezione è uno scandalo. Non c'è unità, il partito e diviso".

Mentre non c'è pace in casa democratica, sul fronte repubblicano prosegue spedita la corsa di Donald Trump, ormai sempre più lanciato verso la Casa Bianca e che i sondaggi danno stabilmente in vantaggio sulla rivale. Il tycoon ha liquidato con poche parole le poco credibili accuse secondo le quali il Cremlino starebbe interferendo a suo favore nelle presidenziali: "Per la cronaca, ho zero investimenti in Russia", ha twittato. I media vicini alla Clinton, non sapendo più che pesci pigliare, avevano infatti ipotizzato che la divulgazione tramite Wikileaks di 20 mila email del partito democratico ostili a Bernie Sanders, che hanno costretto alle dimissioni la presidente dello stesso partito, fosse opera degli uomini di Putin come ringraziamento per questi fantomatici investimenti.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va
in crollo verticale nei sondaggi

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU