ai ferri corti nel cremonese

Il sindaco di Calvatone: "Basta migranti. Preso in giro dall'Onlus..."

La villetta che ospita i richiedenti asilo è sprovvista di acqua potabile e si appoggia ad un pozzo privato. Il Perimo Cittadino: "Mancano i requisiti per l'abitabilità". E minaccia una denuncia

Alfredo Lissoni
Il sindaco di Calvatone: "Basta migranti. Preso in giro dall'Onlus..."

Il sindaco di Calvatone, nel cremonese, dice basta profughi. "Non sussistono i requisiti per l'idoneità dell'alloggio per carenza di abitabilità”. L'oggetto del contendere è un'abitazione in via Umberto I°, sulla provinciale 3, a poche decine di metri sul fiume Oglio e gestita dalla Cooperativa San Marco Onlus. Tanti i clandestini ospitati. Ma l'ordinanza del sindaco Pier Ugo Piccinelli (eletto in una lista civica) parla chiaro: entro cinque giorni, via. Perché, da un sopralluogo dell'ATS, salta fuori che “il fabbricato è sprovvisto di acqua potabile tramite rete pubblica, ma è dotato di un pozzo privato sprovvisto di certificazione”.


“Sull'arrivo dei migranti ero stato chiaro”, ha dichiarato il Primo Cittadino a La Provincia di Cremona; “ho chiesto il rispetto di tutti i requisiti necessari per l'abitabilità” di quella che la stampa continua a definire villetta ma che, dalle foto, sembra una ex cascina trasformata in rustico. “Mi sono sentito preso in giro dalla Onlus”, dice il sindaco; “dovevano arrivare al massimo dieci migranti e sono di più. In futuro, se verrà rilasciata l'idoneità dei locali, verificherò personalmente che non vi siano anomalie, a tutela degli stessi migranti. In caso di violazioni, sporgerò denuncia...”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Lecco, gang magrebina assalta i treni
siamo tornati al far west

Lecco, gang magrebina assalta i treni

L'Europa odierna è sulla via del tramonto: come la vecchia Unione Sovietica
il piano segreto di Merkel, Macron e Juncker

Klaus: "L'immigrazione? Voluta ad arte per annientarci"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU