Voglia di indipendenza

Parlamento catalano avvia la separazione dalla Spagna, ira di Madrid che non ci sta

72 deputati su 135 hanno approvato il documento, sfidando la Corte costituzionale. Il governo Rajoy ha annunciato che presenterà un ricorso

Redazione
Il parlamento catalano vota l'avvio della separazione dalla Spagna, Madrid non ci sta

Indipendentisti in piazza a Barcellona. Da naciodigital.cat

Con un documento approvato per iniziativa della maggioranza secessionista, mercoledì 27 luglio il parlamento catalano ha dato il via al processo di separazione dalla Spagna, sfidando apertamente la Corte costituzionale di Madrid che aveva posto il suo veto. La presa di posizione del parlamento di Barcellona è stata approvata da 72 deputati su 135. Voto contrario è venuto da 10 parlamentari del gruppo Csp vicino a Podemos, popolari e Ciudadanos hanno lasciato l'aula e i socialisti non hanno votato. Secondo un recente sondaggio il 48% della popolazione catalana oggi è favorevole all'indipendenza mentre i contrari sono il 43%.

Nei giorni scorsi la corte costituzionale spagnola aveva diffidato il parlamento di Barcellona dal votare il documento, presentato formalmente in aula dai due gruppi secessionisti di Junts Pel Si e della Cup. I partiti anti- indipendentisti Pp, Ciudadanos e Psc, hanno denunciato una presunta illegalità della decisione del "Parlament", adottata in contrasto con la corte costituzionale spagnola. Il capogruppo del Pp Xavier Garcia Albiol ha denunciato un "golpe" contro la Consulta di Madrid e avvertito che se ne dovranno pagare le conseguenze. Per il presidente catalano, l'indipendentista Carles Puidgemont, è invece "legittima" la presa di posizione dei deputati. Il presidente ha confermato nei mesi scorsi l'obiettivo - contestato e dichiarato illegittimo dal governo di Madrid - di arrivare ad una "repubblica catalana" indipendente per la fine del 2017.

Il governo spagnolo del premier uscente Mariano Rajoy ha immediatamente annunciato che presenterà un ricorso davanti alla corte costituzionale contro il documento approvato dal parlamento catalano, che dà formalmente il via alla secessione da Madrid. La vicepremier Soraya de Santamaria, che ha definito "molto grave" il pronunciamento dei deputati catalani nonostante il veto venuto dalla Consulta, ha detto che il ricorso sarà approvato dal governo venerdì.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU