Il governo PD finge di non sentire

Il generale: "Ecco come l'esercito può fermare Ong e sbarchi"

Vincenzo Santo, già numero due della Nato in Afghanistan e capo di Stato Maggiore della missione Isaf, spiega che l'immigrazione clandestina si può bloccare nel giro di poco tempo utilizzando le nostre forze armate. Il problema è che manca la volontà politica

Redazione
Il generale: "Ecco come l'esercito può fermare Ong e sbarchi"

Foto Esercito Difesa

Fermare gli sbarchi si può. È solo questione di volontà politica. Si potrebbe cominciare chiudendo i porti alle Ong, per esempio. E si potrebbe continuare utilizzando l’esercito, creato non a caso per difendere i confini. Il generale di Corpo d’Armata Vincenzo Santo, in un’intervista a Libero, spiega come sia possibile arginare l’invasione in pochi giorni: “Abbiamo gli strumenti per controllare le coste libiche senza metterci piede. Le rotte migratorie che ci riguardano convergono su Tripoli, da una parte attraverso il Fezzan, dall’altra attraversando prima l’area sud orientale libica per poi percorrere la costa di Aidabiya. La zona da controllare è molto più ristretta di quanto non si pensi – afferma - Per prima cosa si dovrebbe attuare il blocco delle navi Ong per impedirne l’effettivo ingresso in acque libiche, per poi andare a colpire a 'domicilio' gli schiavisti con le nostre forze speciali catturandoli e trasferendoli nelle nostre prigioni. Tutto questo senza attendere la benedizione di organismi internazionali e senza timore di violare la sovranità nazionale di alcuno. La nostra viene violata ogni qualvolta una nave non italiana ci porta a domicilio quel miserevole carico umano".

Parola di un massimo esperto del settore, già numero due della Nato in Afghanistan e capo di Stato Maggiore della missione Isaf (International Security Assistance Force). Dunque basta volerlo. E organizzarsi di conseguenza. L'analisi andrebbe sottoposta a tutti coloro che cianciano di fenomeno ineluttabile e inarrestabile. Il generale Santo parla anche di crescenti malumori all’interno delle forze armate: "I colleghi e i vecchi collaboratori con i quali sono in contatto manifestano la stessa rabbia che alimenta la maggior parte dei cittadini. Del resto – aggiunge - come si fa ad avere fiducia nelle istituzioni quando l’immigrato irregolare che pochi giorni fa a Milano ha accoltellato un poliziotto è stato scarcerato, anche se poi espulso? E magari tornerà. Ed è facile immaginare la frustrazione di chi sta giornalmente in strada per garantire la sicurezza dei cittadini”.

Sarebbe possibile anche scovare i clandestini e avviare una seria politica di rimpatri, se solo il governo del PD avesse volontà e capacità di farlo: “Occorre affidare alle forze dell’ordine il compito di rintracciarli e metterli a disposizione delle varie autorità consolari per l’identificazione certa dei clandestini, anche se sono stati ben istruiti a far sparire i documenti, con la scusa che sono stati rubati o trattenuti dagli scafisti. Così non si può provare da quale Paese provengono – conclude il generale ora riservista - Ma sono convinto che se si vuole risalire alla nazionalità dell'immigrato, ci si riesce comunque, a meno che non faccia comodo un diverso approccio".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La "finestra di Overton": come la Sinistra manipola la realtà
grande fratello e lavaggio del cervello

La "finestra di Overton": come la Sinistra falsa la realtà

Strage dei ragazzi, identificato il giovane che ha spruzzato lo spray
calca tra i presenti e il crollo di una balaustra

Strage dei ragazzi, identificato il giovane che ha spruzzato lo spray

Sala a caccia di case sfitte. Da dare agli immigrati
Milano, "sbloccare il patrimonio immobiliare"

Sala a caccia di case sfitte. Da dare agli immigrati

Fotonotizia / Il popolo con Matteo Salvini riempie piazza del...Popolo
giusto perchè la sinistra non dica che eran quattro gatti

Fotonotizia / Il popolo con Matteo Salvini riempie piazza del...Popolo

Immigrati, anarchici anti-Salvini occupano un edificio in val di Susa
"I militari non possono non essere sovranisti"
Il Generale Marco Bertolini striglia la politica

"I militari non possono non essere sovranisti"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU