azione congiunta della polizia siciliana

Sgominata cosca mafiosa di Agrigento, 8 nuovi arresti

Pesanti le accuse: associazione a delinquere, estorsioni, riciclaggio, danneggiamenti, detenzione illegale di armi da fuoco, spaccio, rapine, tentati omicidi

Redazione
Sgominata cosca mafiosa di Agrigento, 8 nuovi arresti

Foto ANSA

Otto arresti ad Agrigento, per la seconda fase dell'operazione Icaro, l'inichiesta partita nel dicembre dell'anno scorso sugli esponenti della mafia agrigentina presenti in Sicilia. I presunti criminali sono stati arrestati e condotti in carcere dalla polizia di Stato con l'accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsioni, riciclaggio, danneggiamenti, detenzione illegale di armi da fuoco e relativo munizionamento, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, rapina aggravata dall'uso delle armi, tentato omicidio ed altro.


L'indagine, che ha visto coinvolte le forze di polizia di Agrigento e Palermo, aveva già aperto le porte del carcere, l'anno scorso, ad esponenti di una cosca attivi a Santa Margherita di Belice e nei centri di Montevago, Ribera, Cattolica Eraclea, Cianciana, Montallegro, Siculiana, Porto Empedocle, Agrigento, Favara, Campobello di Licata. Gli arrestati sono stati condotti nel carcere agrigentino. I nuovi arresti riguardano Mauro Capizzi, 48 anni, di Ribera, Diego Grassadonia, 57 anni, di Cianciana, Antonino Grimaldi, 49 anni, di Cattolica Eraclea; Santo Interrante, 35 anni, e Giacomo La Sala, 48 anni, di Santa Margherita Belice; Vincenzo e Stefano Marrella, di 61 e 60 anni, Francesco Tortorici, 37 anni, di Montallegro.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Per il 25 aprile la Boldrini se la prende con Facebook
il paese affonda e lei pensa ai social

Per il 25 aprile la Boldrini se la prende con Facebook

Brexit, mezzogiorno di fuoco Juncker-May
in piena campagna elettorale

Brexit, mezzogiorno di fuoco Juncker-May

Milano, mignotte "China" addio
giro di vite sui bordelli cinesi

Milano, mignotte "China" addio

Un campo rom all'interno del parcheggio ospedaliero
Vicino al Policlinico San Matteo di Pavia

Un campo rom all'interno del parcheggio ospedaliero


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU