Nella bassa friulana

Clandestino ospite della parrocchia bacia ragazzine e importuna casalinga

Pakistano molesta una bambina di 13 anni e una giovane di 20, proponendo a una donna un rapporto sessuale

Redazione
Clandestino ospite della parrocchia bacia ragazzine e importuna casalinga

Profughi pakistani sbarcano in Grecia. Foto ANSA

Un pakistano richiedente asilo, che era stato accolto nella canonica di una parrocchia di un paese della Bassa Friulana, ha baciato una minore contro la sua volontà. La ragazzina di 13 anni ha denunciato il fatto raccontandolo ai genitori, che si sono attivati per capire in che contesto fosse successo e chi fosse l'uomo che l'aveva avvicinata molestandola. Il clandestino avrebbe avvicinato con una scusa la ragazzina mentre si trovava con altre amiche e, contro il suo volere, l'avrebbe baciata dopo aver avvicinato il telefonino al suo volto per "immortalare" il tutto con un selfie. L'aspirante profugo si sarebbe comportato nello stesso modo anche con un'altra giovane del paese: in questo caso si tratta di una ragazza di 20 anni, anche lei vittima delle morbose attenzioni del pakistano. Sempre nel medesimo comune, il richiedente asilo ha inoltre importunato una casalinga, alla quale ha proposto senza mezze misure un rapporto sessuale. La donna lo ha allontanato e, come le altre due, ha segnalato quanto accaduto; il clandestino a seguito dell'accaduto è stato allontanato dalla canonica e trasferito in una struttura di accoglienza, e denunciato in stato di libertà.

"Si tratta di un evento di cui ho parlato con le mamme del paese". - dice il sindaco del Comune - "erano spaventate, come è normale che sia, ma poi la situazione è rientrata, con il trasferimento del pakistano dalla canonica in un'altra struttura della Chiesa della provincia di Udine. Del caso si stanno interessando i carabinieri che ho subito informato e che faranno le loro indagini. Si tratta, peraltro, di un uomo adulto, il più grande di tutti quelli che abbiamo in paese; visto che non parla neanche una parola di italiano, è stato chiamato un interprete che ha cercato di capire i motivi del gesto. Il fatto che riguarda la minorenne è accaduto in un parco dove i ragazzi del paese, all'interno di un progetto, stavano mettendo in ordine delle aiuole, e i richiedenti asilo si erano offerti di dar loro una mano. Adesso la situazione è sotto controllo e mi sento di rassicurare i miei concittadini perché la persona è stata allontanata".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Un immigrato minaccia di morte il bagnino di una piscina
Non sarà mai il nostro stile di vita

Un immigrato minaccia di morte il bagnino di una piscina


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU