Lite per questioni di spaccio

Milano multietnica: clandestino egiziano ferisce un tunisino in un bar di cinesi

L'aggressore, che ha già dei precedenti per droga e ricettazione, ovviamente non è stato arrestato ma solo indagato per lesioni e porto abusivo di un coltello

Redazione
La Milano multietnica: clandestino egiziano ferisce un tunisino in un bar di cinesi

Il luogo dell'aggressione. Foto ANSA

Un egiziano di 21 anni è stato fermato giovedì dalla polizia per l'aggressione a un tunisino di 33 anni che mercoledì è stato ferito con un coccio di bottiglia durante una lite in un bar di cinesi in Via Imbonati 12, a Milano. Il giovane, che è clandestino e ha precedenti per droga e ricettazione, non è stato arrestato ma indagato per lesioni poiché le ferite sono state giudicate superficiali e guaribili in dieci giorni; è stato inoltre indagato per il porto abusivo di un coltello (non utilizzato) e per il suo stato di irregolare.

La lite è scoppiata attorno alle 19 nel bar "Sole rosso" per cause ancora da accertare ma, poiché entrambi i protagonisti hanno precedenti per droga, si sospetta che possa essere legata allo spaccio. Nella denuncia presentata in questura il tunisino ha spiegato di essere stato aggredito senza ragione con una bottiglia dall'egiziano che aveva già visto qualche volta nello stesso bar. "Aveva un maglione grigio e due dita amputate - ha detto il ferito descrivendo l'aggressore - Sono uscito dal locale con tagli al collo e all'orecchio e lui mi ha seguito brandendo un coltello".

L'intervento della polizia, chiamata da alcuni testimoni, ha impedito che la situazione degenerasse ulteriormente. Il ferito è stato soccorso in Via De Conti, a pochi metri dal bar in questione. Il 118 ha dovuto spostarsi in piazzale Maciachini per evitare un gruppo di nordafricani con aria minacciosa. L'egiziano è stato bloccato quasi subito, aveva le mani ancora sporche di sangue. Il bar, invece, è stato immediatamente ripulito dalle numerose tracce di sangue lasciate dalla violenta colluttazione da parte dei titolari cinesi.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Albergatore offre ospitalità ai terremotati italiani? "Razzista!"
Intervista al titolare dell'Agriclub di Venaus

Albergatore offre ospitalità ai terremotati italiani? "Razzista!"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU