pirellone: approvati provvedimenti Lega a tutela del comparto agricolo

Revisione ordinamentale, novità per gli agricoltori lombardi

La leghista Pedrazzi: “Salvaguardare il territorio montano, in particolare le zone più svantaggiate”

Redazione
Revisione ordinamentale, novità per gli agricoltori lombardi

Via libera dal Consiglio Regionale lombardo al Pdl 95, ovvero la “Seconda legge di revisione normativa ordinamentale 2019”, contente alcuni provvedimenti presentati dal Consigliere regionale valtellinese Simona Pedrazzi con l'obiettivo di tutelare le attività e i prodotti del territorio montano. “L’ordine del giorno che ho presentato - spiega Pedrazzi - riguarda il rilascio delle autorizzazioni di nuovi impianti viticoli per l’anno 2020, in particolare l’applicazione dei criteri prioritari delle superfici in forte pendenza e delle zone di montagna. Nello specifico Il provvedimento chiede che la Giunta Fontana preveda, per le domande di nuove autorizzazioni vitivinicole, criteri di accessibilità che privilegino le piccole e medie aziende situate in zone svantaggiate a rischio di abbandono. Questo attraverso l’introduzione di limiti dimensionali alle richieste di nuove autorizzazioni limitando anche la possibilità di presentazione delle richieste alle sole zone a denominazione d’origine, con l’obiettivo di evitare fenomeni speculativi non collegati alla vocazione dei territori".

"Obiettivo dell’Odg è anche quello di incentivare la competitività degli impianti viticoli, assegnando in via prioritaria le nuove autorizzazioni vitivinicole alle aziende che operano in aree difficoltose, quali appunto le zone montane. Infine, sono stati approvati anche due emendamenti che ho presentato al medesimo progetto di legge. Il primo relativo agli alpeggi privati, per consentire anche ai proprietari di queste aree, escluse fino ad oggi, di poter partecipare ai contributi regionali previa realizzazione di consorzi. Il secondo emendamento va invece a sostegno dei i prodotti tipici di montagna, valorizzando di fatto l’impegno ed i sacrifici di chi produce nelle zone di alpeggio. Si tratta di prodotti unici e inimitabili, la cui produzione va e deve essere tutelata e garantita”.

“Nel complesso - conclude Pedrazzi - obiettivo primario dei provvedimenti è quello di evitare le possibili speculazioni, scongiurare l’ulteriore abbandono della terre alte, l’acuirsi del rischio di incendio boschivo ed il dissesto idrogeologico, a tutto sostegno del  comparto agricolo, peculiarità e ricchezza del nostro territorio”.

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Coronavirus, il Governo si prepara alla nuova ondata
spunta un documento che dice che...

Coronavirus, il Governo si prepara alla nuova ondata

Milano, la protesta del leghista: “Verificare i rider“
bastoni: “movimenti a rischio per i consumatori?“

Milano, la protesta del leghista: “Verificare i rider“

Indigestione, quel peso sullo stomaco
curarsi con la fitoterapia

Indigestione, quel peso sullo stomaco

Antichissima liquirizia
dal greco "radice dolce"

Antichissima liquirizia

Coronavirus, la Lega: “Utilizzare l'Ospedale di Cuasso"
la proposta del consigliere regionale varesino

Coronavirus, la Lega: “Utilizzare l'Ospedale di Cuasso"

MON 810, il mais della discordia vietato in Italia
ogm sì, ogm no: quel regalo alla Monsanto

MON 810, il mais della discordia vietato in Italia


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU