presidenziali usa

Hillary Clinton a rischio indagine. In caso di vittoria

Emailgate, attività "insolite" della Fondazione Clinton, l'attentato di Bengasi del 2011 ed i rapporti con le grandi banche per cui Hillary ha tenuto molti discorsi pagati profumatamente. Il passato (insabbiato) rischia di tornare alla ribalta

Alfredo Lissoni
 Hillary Clinton a rischio indagine. In caso di vittoria

Nel malaugurato caso che Hillary Clinton potrebbe diventare il primo presidente americano potrebbe diventare subito oggetto di inchiesta da parte del Congresso. Non succedeva dai tempi di George Bush padre. Il partito repubblicano infatti, nella speranza di mantenere la maggioranza almeno alla Camera
dei rappresentanti, starebbe preparando una serie di potenziali indagini contro la ex first lady: da quella sul famigerato account privato di posta elettronica a quella sull'attività della Fondazione Clinton, passando per l'attentato di Bengasi del 2011 e i rapporti con le grandi banche per cui Hillary ha tenuto molti discorsi pagati profumatamente.



Tutti dossier - sottolineano i media USA - che non sembrano ostacolare la corsa di Clinton verso la Casa Bianca, ma che dopo l'8 novembre non potranno sparire magicamente. Con i repubblicani divisi che potrebbero coalizzarsi in un'azione contro la Clinton portata avanti in Congresso. Una cosa che non è accaduta né a Bill Clinton, George W. Bush o Barack Obama che furono eletti con i rispettivi partiti che avevano la maggioranza in entrambe i rami del Congresso. Ma la Clinton ne ha combinate troppe e la misura ormai è colma.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè
Avanti, in Italia ci sono soldi per tutti

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"
e fu così che sparì pyongyang

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU