IL DOPPIOPESISMO DI CERTA "CULTURA" MODERNA

Movente razziale escluso a priori se a subire violenza è un "viso pallido" ?

Gli africani stupratori e assassini di Roma avrebbero agito allo stesso modo dinanzi ad una ragazzina della loro stessa razza? Perché nessuno ha osato ipotizzare lo sfondo razziale?

Fabio Cantarella
Movente razziale escluso a priori se a subire violenza è un "viso pallido" ?

Il commissario catanese Nuccio Garozzo poco dopo l'aggressione a colpi di lametta

Ormai, per neo "prassi culturale", se un extracomunitario di colore subisce un'aggressione si grida subito al razzismo, ma, al contrario, nessuno osa parlare di questioni di razza qualora a subire la violenza sia un "viso pallido". Sembra assurdo ma è così, è questa la malata evoluzione "culturale" verso cui vorrebbe condurci un certo pensiero unico e lobbistico. Ci avrete fatto caso? La sinistra e certa stampa usano il termine razzismo a senso unico!

Ricordate l'aggressione avvenuta lo scorso agosto ai danni dell’atleta Daisy Osakue (figlia di genitori italiani emigrati in Italia) colpita a un occhio con un uovo lanciato da un’auto in corsa? Si gridò al razzismo per giorni, qualcuno si spinse sino ad individuare eventuali mandanti politici del gesto poi rivelatosi opera di tre idioti che, come essi stessi hanno dichiarato, non avevano di meglio da fare. Uno di questi si scoprì essere addirittura il figlio di un consigliere comunale del Partito democratico e allora, da quel preciso momento, non si parlò più di razzismo. Se al contrario, si fosse trattato del cugino anche di undicesimo grado di uno della Lega ...apriti cielo !!!

Sempre lo scorso agosto, il commissario della Polizia di Stato di Catania Nuccio Garozzo, venne aggredito nel sonno, nel cuore della notte, in casa propria da due extracomunitari a seguito di un tentativo di rapina. Durante la colluttazione subì numerose ferite infertegli con una lametta da un cittadino gambiano, neanche a dirlo munito di permesso di soggiorno per motivi umanitari (nella foto le condizioni in cui versava il commissario Garozzo poco dopo l'aggressione). Ci vollero ben 80 punti di sutura, ma in quella circostanza nessuno osò parlare di razzismo. 

E nessuno osa anche solo ipotizzare uno sfondo razziale nello stupro di gruppo subito dalla giovane Desirée nel quartiere San Lorenzo di Roma. Violentata da un gruppo di extracomunitari, lasciata morire mostrando un disprezzo per la sua vita che probabilmente non si riserverebbe neppure ad una bestia feroce. Ma mi chiedo e vi chiedo: avrebbero fatto lo stesso se si fossero trovati di fronte una ragazzina africana? Oppure questo trattamento è stato riservato solo a chi ha avuto la sfortuna di non appartenere alla loro stessa razza? Sarebbe così assurdo parlare di razzismo in questa vicenda?

Una cosa è evidente a tutti: per certi acculturati globalizzatori sinistri il razzismo può concretizzarsi soltanto ai danni di persone di colore, per i "visi pallidi" nessuna pietà.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"
credono di poter fare tutto quello che vogliono...

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Ci siamo giocati il Padre Nostro! La Chiesa lo cambia
Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"
credono di poter fare tutto quello che vogliono...

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"
stupro di rimini, l'avvocatessa buonista

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU