islam? no, grazie

La Liguria dice no alla diffusione delle moschee

La proposta della Lega ligure introduce per la prima volta referendum comunali sugli edifici di culto e pone il vincolo del rispetto delle distanze minime tra edifici di diverse confessioni religiose

Redazione
La Liguria dice no alla diffusione delle moschee

I Comuni Liguri potranno "indire un referendum per conoscere l'orientamento della popolazione interessata dall'insediamento di nuovi centri culturali di matrice religiosa, centri che dovranno rispettare le caratteristiche generali del paesaggio ligure". Lo ha sancito martedì il voto del Consiglio regionale delle Liguria approvando con 16 sì della maggioranza di centrodestra e 15 no delle opposizioni la modifica della legge di disciplina urbanistica dei servizi religiosi.


La proposta della Lega definita 'anti-moschee' dall'opposizione introduce per la prima volta referendum comunali sugli edifici di culto e pone il vincolo del rispetto delle distanze minime tra edifici di diverse confessioni religiose, limite definito ogni anno con delibera dalla giunta regionale. La legge impone "congruità architettonica e dimensionale dei nuovi edifici di culto con le caratteristiche del paesaggio ligure" e invita a sentire il parere non vincolante di comitati dei cittadini, forze dell'ordine, questura e prefettura.

L'anno scorso era toccato alla Lombardia legiferare in tal senso. Nel gennaio 2015 era stato dato il via libera con i voti favorevoli dei gruppi di maggioranza (contrari PD, Patto Civico e Movimento 5 Stelle) al provvedimento che modificava la legge regionale urbanistica in relazione alla pianificazione dei luoghi di culto religiosi. “È stato compiuto un importante passo avanti per dire no alla proliferazione selvaggia, al di fuori di ogni regola, delle moschee”, aveva detto il relatore del provvedimento e consigliere regionale della Lega Nord, Roberto Anelli, che dichiarava: “Qui non si tratta di ostacolare o meno la libertà religiosa, ma di porre delle regole certe, per la salvaguardia dei cittadini. Questa importante legge pone importanti capisaldi. I Comuni avranno la facoltà di far esprimere i loro cittadini, attraverso l’indizione di un referendum".


"Inoltre", aveva proseguito Anelli, "vengono introdotte alcune semplici norme urbanistiche: la valutazione ambientale per scongiurare l’inquinamento acustico nelle aree urbane, la presenza di un parcheggio corrispondente al 200% della superficie lorda interessata, e l’installazione di un impianto di videosorveglianza esterno collegato con le Forze dell’Ordine. Si prevede poi la stipula di una convenzione con il Comune comprendente la possibilità di risoluzione o revoca in caso di inadempienza. Viene istituita infine una Consulta Regionale in supporto ai Comuni per la corretta applicazione della legge e che deve rilasciare un parere preventivo e obbligatorio sulla sussistenza dei requisiti”.


Nel corso del dibattito in aula erano intervenuti il capogruppo Massimiliano Romeo: “Gli islamofili PD e M5S vorrebbero moschee dappertutto”; e il consigliere leghista Federico Lena: “Se a qualcuno questa legge non piace, non rimane che dire ‘tornate a casa’”. Il consigliere bresciano del Carroccio, Fabio Rolfi, aveva definito le nuove regole “una forma di precauzione contro chi vuole trasformare la nostra società secondo i dettami della sharia”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gemelli: una coppia totalmente unica
psicologia dell'individuo

Gemelli: una coppia totalmente unica

A Milano, dove comanda la Lega c'è la lotta alle moschee abusive
Lotta al fanatismo islamico

La Lega milanese contro le moschee abusive


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU