50.000 sospettati

Terrorismo, la Lega chiede più uomini e risorse

Zoffili: "Le aggressioni sono purtroppo segnali molto precisi dell'innalzamento della soglia di pericolo per il nostro Paese"

Redazione
Terrorismo, la Lega chiede più uomini e risorse

"Le improvvise aggressioni di questi giorni ad opera di migranti che hanno preso di mira uomini dell'Esercito, della polizia municipale e personale di sicurezza privata, a Milano, Roma e a Santa Teresa di Gallura, insieme alle risultanze dell'importante indagine sui flussi mediterranei del terrorismo condotta sotto l'egida del Segretariato Generale Interpol di Lione e coordinata per l'Italia dallo SCIP, Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia della Direzione Centrale della Polizia Criminale, e che ha interessato per l'Italia soprattutto i porti di Genova e Palermo individuando ben 12 ingressi a rischio, sono purtroppo segnali molto precisi dell'innalzamento della soglia di pericolo per il nostro Paese. Occorre urgentemente potenziare sia gli uomini e le risorse attualmente destinati alla sicurezza nazionale, sia dare una stretta risoluta agli arrivi via mare, attraverso cui troppo spesso si insinuano i fanatici del terrorismo islamico internazionale".

"L'Italia e l'Europa dimostrino di aver imparato la lezione di Anis Amri, il tunisino autore dell'attentato ai mercatini di Natale di Berlino, giunto in Europa proprio a bordo di uno di quei barconi per cui irresponsabilmente oggi c'è chi invoca la riapertura indiscriminata dei porti. Quanto il pericolo sia reale ed effettivo lo racconta con chiarezza l'archivio telematico di Interpol che al momento contiene schede dettagliate di circa 50.000 sospettati di terrorismo islamico, ognuno dei quali riferito ad una più o meno strutturata e consapevole rete di rapporti, conoscenze e legami che possono determinare la creazione di vere e proprie zone d'ombra nei nostri territori".

"Per questo come Lega riteniamo che con la sicurezza nazionale non si possa scherzare, anche perché ogni falla nelle nostre frontiere esterne rischia di vanificare il grande e silenzioso lavoro di prevenzione che le nostre autorità di sicurezza e prevenzione stanno dispiegando giorno e notte, lo stesso che ha finora permesso all'Italia di non subire l'orrore degli attentati che hanno insanguinato l'Europa negli ultimi anni. Se il Governo non vuole rispettare la volontà popolare che alle ultime elezioni ha evidentemente premiato la politica dei porti chiusi dell'ex Ministro Salvini, rispetti almeno i funzionari e gli operatori che quotidianamente si sacrificano per garantire a tutti noi di fare le nostre vite". Così Eugenio Zoffili, deputato e capogruppo Lega in Commissione Affari Esteri, Presidente del Comitato Bicamerale Schengen Europol e Immigrazione.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Mes, già raccolte centomila firme. Contro
centinaia di gazebo in lombardia

Mes, già raccolte centomila firme. Contro

Richiedente asilo rapisce e stupra donna nel Padovano
calderoli: "ma perchè li ospitiamo?"

Richiedente asilo rapisce e stupra donna nel Padovano

Stuprata per dieci giorni dalla "risorsa". La Lega promette battaglia
grimoldi: "presenterò un'interrogazione parlamentare"

Stuprata per dieci giorni dalla "risorsa". La Lega promette battaglia

Accoltellato al mercatino di Natale a Bolzano, è grave
tunisino ferito nell'area dello spaccio

Accoltellato al mercatino di Natale a Bolzano, è grave

Minaccia la ex fidanzata, arrestata "risorsa" a Udine
disposta la custodia cautelare in carcere

Minaccia la ex fidanzata, arrestata "risorsa" a Udine


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU