La festa dei disuniti

A Catania la Festa dell’Unità con i renziani da una parte e Crocetta dall’altra

Si annuncia una kermesse all’insegna delle divisioni e dell’incoerenza. C’è attesa per la visita del segretario del partito, ma anche premier, Matteo Renzi

Fabio Cantarella
A Catania la Festa dell’Unità con i renziani da una parte e Crocetta dall’altra

Nella foto, Faraone e Crocetta

Il PD siciliano è in fermento per la visita del leader del partito, ma anche capo del governo, Matteo Renzi. A Catania, dal 28 agosto all’11 settembre, andrà infatti in scena la Festa dell’Unità. È la Villa Bellini la location scelta per una kermesse che ha un sapore vicino al detto “fratelli coltelli” piuttosto che ai valori pregnanti del concetto d’unità. All’orizzonte, politicamente parlando, gli scenari futuri lasciano intravedere solo lampi e tuoni.

Ci sarà, per esempio, il chiacchierato governatore siciliano Rosario Crocetta, ormai prossimo alla scadenza del mandato (ottobre 2017, a meno di colpi di scena), ma ci sarà anche l’altra anima del Partito democratico siciliano, ossia il renziano sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone che più volte ha sottolineato un passaggio, peraltro più che condivisibile anche da chi milita a destra: “Se in vista delle prossime regionali io dovessi sostenere Crocetta o qualcuno vicino a lui sarei da trattamento sanitario obbligatorio”.

Una posizione molta chiara, quindi, nonostante Saro Crocetta da Gela, abbia annunciato di volersi ricandidare alla guida della Regione Siciliana. Peraltro, sempre nei giorni scorsi, il sottosegretario Davide Faraone, senza ricorrere a mezzi termini, ha anche anticipato che "tra i candidati alla presidenza della Regione Siciliana ci sarà uno dei nostri”. Un renziano per l’appunto. C’è davvero unità nel Pd, ma così tanta che con la festa pensano di esportarla altrove. Un modello per intenderci.

Renziani che, però, nonostante tutto, in nome di una malintesa coerenza, mantengono gli assessori in seno alla giunta regionale guidata da Crocetta curando le deleghe più delicate (con Baccei, Gucciardi e Contraffatto). Alla fine, però, c’è ben poco di che stupirsi: il teatrino siciliano rispecchia in pieno la commedia nazionale targata democratici.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Compagni, la festa è finita...
cala il sipario sul bomba

Compagni, la festa è finita...


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU