Padroni in casa nostra

Marocchino espulso quattro volte continua a gironzolare per Saronno

L'uomo, un clandestino diciottenne raggiunto ripetutamente dai decreti, si rifiuta di obbedire e sfrutta le falle delle leggi per prolungare la permanenza

Redazione
Marocchino espulso quattro volte, continua a gironzolare a Saronno

Foto Panoramio.com

Arrestato quattro volte in dieci mesi. E nonostante sia un clandestino con un decreto di espulsione sulle spalle, non l’ha mai rispettato “spontaneamente” e così non è mai stato rimpatriato. Accade a Saronno, in provincia di Varese ove, per l’ennesima volta, gli agenti della polizia locale hanno bloccatol'uomo che gironzolava attorno alla stazione di “Saronno centro” in piazza Cadorna e che precedentemente era riuscito a fare perdere le tracce.


Riconosciuto e fermato in via Diaz, sempre nei pressi dello scalo di Trenord, mercoledì scorso il clandestino, un marocchino diciottenne, è stato arrestato: in tasca aveva anche cinque grammi di hascisc, che sono stati sequestrati. Senza fissa dimora ed occupazione, è stato portato al comando di piazza Repubblica. Siccome non è stato possibile trasferirlo in uno dei centri di identificazione e rimpatrio, per la quinta volta gli è stata notificata l’ennesima denuncia a piede libero per non avere rispettato l’ordine di tornare al suo Paese ed è stato rilasciato. Facile prevedere che anche questa volta si guarderà bene di tornarsene a casa sua "spontaneamente", grazie alle leggi pro-clandestini volute dalla Sinistra.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU