dopo i 36 morti di venerdì

India nel caos: 20 anni al guru stupratore. Si temono violenze

Il santone Ram Rahim ha stuprato due seguaci nel 2002. I suoi adepti hanno messo a ferro e fuoco la città di Rohtak

Redazione
India nel caos: attesa sentenza per il guru stupratore. Si temono scontri dopo i 36 morti di venerdì

foto ANSA

India nel caos. Ingenti forze dell'ordine hanno presidiato oggi la città di Rohtak, nello Stato di Haryana, dove è stata annunciata dal giudice di uno speciale tribunale della polizia criminale l'entità della pena che dovrà scontare il guru Gurmeet Ram Rahim, riconosciuto colpevole venerdì dello stupro nel 2002 di due seguaci. Il santone Rahim dovrà scontare 20 anni in carcere, e non dieci come le fonti legali avevano comunicato.


E' quanto è emerso dalla pubblicazione della sentenza di condanna per gli stupri di due sue seguaci. Uno dei suoi avvocati difensori, S.K. Gark, ha spiegato alla tv CnnNews18 che "l'equivoco è nato per aver ritenuto che il giudice avesse stabilito due condanne di dieci anni da scontare contemporaneamente, mentre invece esse erano consecutive".


Dopo la diffusione la settimana scorsa della sentenza di condanna, migliaia di adepti della associazione socio-spirituale Dera Sacha Sauda, guidata dal santone, si sono abbandonati a violenze di ogni genere in Haryana, Punjab e Rajasthan, scontrandosi con agenti e soldati, con un bilancio di 36 morti, oltre 350 feriti, 1.000 arrestati e ingenti danni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Promessa sposa a dieci anni, indagato il padre cingalese
la ragazzina per disperazione si è tagliata i polsi

Promessa sposa a dieci anni, indagato il padre cingalese

Afd sfonda i sondaggi: avanzano i populisti tedeschi
Sarebbe il secondo partito in Germania

Afd sfonda i sondaggi: avanzano i populisti tedeschi

Rap esalta il jihad. Il Bataclan gli chiude le porte in faccia
fondamentalisti islamici sempre più sfrontati

Rap esalta il jihad. Il Bataclan gli chiude le porte in faccia

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU