TERRORISMO ISLAMICO

Arrestati tra Lombardia e Piemonte sei jihadisti pronti alla Guerra Santa

Volevano partire per combattere nei territori di guerra siro-iracheni, arresti alle prime ore dell'alba non solo in Lombardia ma anche in Piemonte

Alessio Colzani
Foto LA PROVINCIA DI LECCO

Una decina di auto al rientro in questura a Lecco

L'operazione antiterrorismo è scatta nelle prime ore del mattino: l'accusa per gli immigrati è quella di partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo internazionale

Si nascondevano tra di noi, fingendosi integrati, ma in realtà volevano unirsi ai tagliagole per combattere contro gli infedeli: un'operazione congiunta Ros-Digos, in provincia di Lecco, ha portato all'arresto di sei persone che volevano partire per la Jihad nei territori di guerra siro-iracheni. Tra gli extracomunitari accusati di essere estremisti islamici c'è anche una coppia che intendeva portare con sé i due figli di 2 e 4 anni.

Il Gip di Milano ha emesso una misura restrittiva anche per un marocchino di 23 anni, residente in provincia di Varese: il giovane, fratello di un foreign fighter espulso dall'Italia nel gennaio 2015 con un provvedimento emesso dal Ministro dell'Interno per motivi di terrorismo, si sarebbe dovuto unire alla coppia.

Le tre persone erano in contatto con altri due coniugi già residenti in provincia di Lecco, partiti verso la regione siro-irachena nel febbraio 2015, anch'essi raggiunti dal provvedimento cautelare così come una loro parente, che si è adoperata per mettere in contatto questi ultimi con gli aspiranti combattenti.

L'operazione, coordinata dalla Procura distrettuale di Milano d'intesa con la Procura Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, è cominciata all'alba in diverse province della Lombardia e del Piemonte, ed è stata condotta congiuntamente dalle Digos di Lecco, Varese, Milano - supportate dal Servizio Centrale Antiterrorismo della Dcpp/Ucigos - e dal Ros dei Carabinieri, coadiuvato dai Comandi dell'Arma territoriali e ha consentito l'arresto di sei persone in tutto, con l'accusa di partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo internazionale.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU