REGNO UNITO DISSIDENTE

Londra verso l'uscita dall'UE: gli elettori se ne fregano degli appelli di Draghi e Obama

Marine Le Pen commenta: "Liberiamoci da questa Europa, la Brexit aprirà la strada. Costruire muri come fa Vienna è un atto di democrazia"

Alessio Colzani
Foto ANSA

Il presidente della Bce, Mario Draghi, sulla

Il presidente della Bce, Mario Draghi, ha rilasciato un'intervista al sito tedesco Bild dalla quale traspare quanto sia terrorizzato dai sondaggi che arrivano dal Regno Unito. "Non posso credere che gli inglesi votino per uscire dall'Unione europea perché siamo più forti insieme" - dice, aggiungendo che "se dovessero scegliere la Brexit, perderanno i benefici del mercato unico". Le recenti rilevazioni statistiche mostrano chiaramente il crollo della popolarità di Cameron, nonostante l'appello lanciato dal presidente americano Barack Obama nella sua visita a Londra.


Secondo un sondaggio realizzato da YouGov per il Times dopo la partenza del leader Usa, ben il 42% degli elettori è a favore della Brexit, in aumento di tre punti rispetto a due settimane fa, mentre il 41% è contro. Allo stesso tempo cala ancora al 20% la credibilità di Cameron in fatto di Europa, mentre schizza in alto di sei punti, al 32%, quella del sindaco di Londra Boris Johnson, nonostante le accuse di razzismo per aver definito Obama come "mezzo keniano". 


"Come tutti gli appassionati della democrazia e gli amanti della libertà, non posso che essere contenta di questo dibattito importantissimo, vitale, che coinvolge il Regno Unito a proposito della sua permanenza in questa Unione europea che considero come una vera e propria prigione dei popoli. Gli inglesi avranno l'occasione di aprire un passaggio attraverso il quale gli altri popoli europei, spero, fuggiranno da questa palude". Così Marine Le Pen, presidente del Front National, in un'intervista a Libero. In tema di immigrazione, la costruzione di muri come fa Vienna è "un atto di democrazia", dice Le Pen.


Per la Francia "non si tratta di costruire muri, ma di riconquistare la nostra sovranità' territoriale. Controllare i nostri confini è vitale se vogliamo lottare efficacemente contro i massicci flussi di migranti, tra i quali si infiltrano anche i terroristi islamici che insanguinano i nostri Paesi. Controllare i propri confini è un atto sovrano che permette a un Paese di proteggere se stesso e la sua gente". Il problema degli immigrati, prosegue la Le Pen, "non va valutato in termini di religione. La nostra responsabilità è quella di dire chiaramente che non abbiamo i mezzi per accogliere queste masse umane, fonte di tensione sociale, economica e di sicurezza". Quanto alle moschee, "lo sviluppo particolarmente preoccupante di filiere jihadiste in Francia, che utilizzano le moschee come punti di reclutamento, e la limitatezza dei mezzi dello Stato per controllarle, obbligano a rivedere totalmente i progetti di nuove moschee nel nostro Paese".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU